Affido familiare

RIVOLTO A:
Coppie coniugate e/o conviventi o adulti singoli che esprimono la disponibilità ad accogliere all'interno del loro nucleo familiare un minore e che, all'esito della valutazione professionale, presentino caratteristiche di personalità adeguate per accogliere temporaneamente un bambino o una bambina in difficoltà, offrendo risposte alle sue esigenze materiali, affettive ed educative


INFORMAZIONI UTILI:
L'affidamento familiare è un intervento temporaneo di aiuto e di sostegno ad un minore che proviene da una famiglia in difficoltà. Attraverso l'affido il bambino incontra una famiglia che, accogliendolo presso di sé, s'impegna ad assicurare un'adeguata risposta ai suoi bisogni affettivi ed educativi.
Le caratteristiche principali sono:
- temporaneità
- mantenimento dei rapporti con la famiglia di origine
- previsione di rientro nella propria famiglia.

Sono previste attività di sensibilizzazione all'accoglienza familiare (Centro per le Famiglie) e percorsi di sostegno e confronto per le famiglie.
Il Servizio sociale per i minori gestisce le valutazioni delle coppie aspiranti all'affidamento familiare, l'abbinamento ed inserimento del minore nella famiglia affidataria, il monitoraggio e la verifica dell'affidamento con particolare attenzione alla relazione con la famiglia naturale, la predisposizione e attuazione, quando possibile, della fase del rientro del minore nel proprio nucleo familiare.
Inoltre è prevista l'erogazione di un contributo economico per il mantenimento del bambino ed è garantito da un'assicurazione sulla responsabilità civile. La famiglia affidataria può usufruire degli assegni familiari, delle detrazioni fiscali previste per legge e dei benefici previsti dalle seguenti leggi: L. 1204/71 (tutela della maternità), L. 907/77 (pari opportunità); L. 104/92 (legge quadro sull'handicap).
All'interno dei percorsi di affidamento possono essere contemplate sia ipotesi di accoglienze complesse che parziali (alcuni giorni, alcuni periodo dell'anno, alcune ore del giorno).


DOVE ANDARE:
Presso le sedi dei Servizi Sociali minori del Comune di appartenenza.

Servizio Sociale Tutela Minori ASP per i Comuni di Agazzano, Borgonovo Val Tidone, Calendasco, Caminata, Castel San Giovanni, Gazzola, Gragnano Trebbiense, Nibbiano, Pecorara, Pianello Val Tidone, Rottofreno, Sarmato, Ziano Piacentino:
Via Seminò, 20 - Borgonovo Val Tidone
Telefono: 0523/1885915

Comuni di Gossolengo e Rivergaro:
Piazza Roma, 16 - Gossolengo 
Telefono: 0523/770722 - Fax: 0523/779291
Orari: lunedì, martedì e mercoledì dalle 10:30 alle 13:00; giovedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 17:00; giovedì dal 1/06 al 31/08 dalle 8:30 alle 12:30; venerdì chiuso; sabato dalle 8:30 alle 12:30.

Via San Rocco, 24 - Rivergaro
Telefono 0523/953513 - Fax 0523/953520
Orari: lunedì e martedì dalle ore 10.30 alle ore 12.30; mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

Unione Montana Valli Trebbia e Luretta per i Comuni di Bobbio, Cerignale, Coli, Corte Brugnatella, Travo, Ottone, Piozzano, Zerba:
Via Garibaldi, 48 - Bobbio
Telefono 0523/932241-42 - Fax 0523/936636
Orari: lunedi ore 8.00-13.10 / 14.00-17.30; martedi ore 8.00-13.00; mercoledi ore 8.00-13.10 / 14.00-17.30; giovedi ore 8.00-13.10 / 14.00-17.30; venerdi ore 8.00-13.00.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina