Bonus asilo nido e forme di supporto presso la propria abitazione

CHE COS'È

Bonus Asilo Nido

Si tratta di un'agevolazione economica prevista nell'ambito degli interventi normativi a sostegno del reddito delle famiglie. L'articolo 1, comma 355, legge 11 dicembre 2016, n. 232 ha disposto che ai figli nati dal 1° gennaio 2016 spetta un contributo per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.
Il premio è corrisposto direttamente dall'INPS su domanda del genitore. 

Il bonus asilo nido verrà erogato con cadenza mensile, suddividendo l'importo massimo di 1.500 euro su base annua per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021. Il premio verrà parametrato su 11 mensilità, per un importo massimo di 136,37 euro, per ogni retta mensile pagata e documentata, direttamente al genitore che ha sostenuto il pagamento.
Il contributo mensile erogato dall'Istituto non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta.

Il bonus per le forme di supporto presso la propria abitazione

Viene erogato dall’Istituto a seguito di presentazione da parte del genitore richiedente, che risulti convivente con il bambino, di un attestato rilasciato dal pediatra di libera scelta che attesti per l’intero anno di riferimento “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”. 

Nell’ambito di tale fattispecie l’Istituto eroga il bonus di 1.500 euro in un'unica soluzione direttamente al genitore richiedente.

RIVOLTO A
Le domande possono essere presentate dal genitore di un minore nato o adottato dal 1° gennaio 2016 in possesso dei requisiti sotto indicati.

  • Cittadinanza italiana e/o UE;
  • permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea; (art. 10, decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30);
  • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea (art. 17, d.lgs. 30/2007); 
  • status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • residenza in Italia;
  • relativamente al contributo asilo nido, il genitore richiedente deve essere il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta;
  • relativamente al contributo per forme di assistenza domiciliare, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso comune.


COSA OCCORRE

  • Contributo asilo nido: Alla presentazione della domanda dovrà essere allegata la documentazione che dimostra il pagamento almeno della retta relativa al primo mese di frequenza per cui si richiede il beneficio oppure, nel caso di asili nido pubblici che prevedono il pagamento delle rette posticipato rispetto al periodo di frequenza, la documentazione da cui risulti l’iscrizione o comunque l’avvenuto inserimento in graduatoria del bambino.

    La documentazione di avvenuto pagamento dovrà indicare:

    • la denominazione e la partita iva dell’asilo nido;
    • il codice fiscale del minore;
    • il mese di riferimento;
    • gli estremi del pagamento o la quietanza di pagamento;
    • il nominativo del genitore che sostiene l’onere della retta.
  • Nell’ipotesi in cui il richiedente intenda accedere al bonus per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione, dovrà allegare, all’atto della domanda, un’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, che dichiari per l’intero anno di riferimento, “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”. In tale ipotesi l’Istituto erogherà il bonus in un'unica soluzione. 


DOVE ANDARE
La domanda può essere presentata:

  • Online sul sito dell'INPS, collegandosi al seguente link: www.inps.it.
  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.
  • Enti di patronato, di seguito l'elenco:
  1. Patronato INCA-CGIL di Cento - Via Dante Alighieri, 21B (FE) 
    Te.: 051 902 484
    E-mail: cento@inca.it
    Orari di apertura:
    Martedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; Giovedì dalle 15.00 alle 18.00; Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; Sabato dalle 8.30 alle 12.00.
  2. Patronato INCA-CGIL di Bondeno - Via della Fornace, 1 (FE) 
    Tel.: 0532 893 011
    E-mail: bondeno@inca.it
    Orari di apertura: Lunedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; Martedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; Giovedì dalle 15.00 alle 18.00; Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; Sabato dalle 8.30 alle 12.00.
  3. Patronato INES-CISL di Cento - Corso del Guercino, 49/2 (FE)
    Tel.: 051 903 303 - 051 903 011
    Lunedì: 09:00 – 12:30/15:00 – 18:30
    Martedì- mercoledì – giovedì : 09:00 – 12:30
  4. Patronato UIL di Cento - Via Bulgarelli, 3A (FE)
    Tel.: 0532 250 800
    E-mail: uil.cento@gmail.com
    Orari d'apertura:
    da lunedì e venerdì dalle ore 16:00 alle ore 18:00;
    martedì e giovedì pomeriggio solo su appuntamento
    Email sede Cento: uil.cento@gmail.com
  5. Patronato UIL di Bondeno - Piazza Giuseppe Garibaldi, 91, 44012 Bondeno (FE)
    Tel.: 0532 892191
    Orari d’apertura:
    Lunedì 8:30 -12:30
    Martedì 8:30 - 12:30
    Mercoledì 14:30 - 18:30
  6. Ptronato ACLI di Cento - Via Carpeggiani, 9A
    Tel.: 051 683 0440
    E-mail: cento@patronato.acli.it
    Orario di apertura:
    Martedì e giovedì dalle 9:30 alle 13:00; dalle 14:30 alle 16:00;
    Venerdì dalle 9:00 alle 12:00.
  7. Patronato CNA di Cento - via Ferrarese, 52 (FE)
    Tel.: 051 902 301 - 051 902 572 - 051 902 437
  8. Patronato CNA di Bondeno - via  della Repubblica, 13 (FE)
    Tel.: 0532 893 891
  9. Patronato ASCOM di Cento - via Matteotti 8, 44042 (FE)
    Tel.: 051 683 6611
    Fax: 051 683 5817 
    E-mail: ascom.cento@ascomfe.it 
  10. Patronato ASCOM di Bondeno - Via della Repubblica., 23/C 44012 (FE)
    Tel. 0532.897.596 
    Fax 0532.888.035 
    ascom.bondeno@ascomfe.it 

INFORMAZIONI UTILI
A partire dalle 10 del 28 gennaio 2019 e fino alle 23.59 del 31 dicembre 2019 è possibile presentare domanda online attraverso il servizio dedicato.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/29 18:10:00 GMT+2 ultima modifica 2019-01-30T11:39:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina