Bonus per fornitura idrica 2018

COS'E'

A partire dal 1 luglio 2018 è possibile richiedere il Bonus per la fornitura idrica, che consiste in uno sconto sulla tariffa relativa al servizio acquedotto per gli utenti domestici residenti ( diretti ed indiretti) in condizione di disagio economico.

Unitamente al “Bonus Idrico Nazionale” è riconosciuto ai cittadini residenti in Emilia Romagna un Bonus Idrico Integrativo locale concesso automaticamente a tutti gli utenti domestici residenti, con contratto di fornitura diretto o indiretto, che ottengono il bonus sociale idrico nazionale e che sono soggetti al pagamento in bolletta del servizio pubblico di fognatura e\o depurazione per l’utenza relativa all’abitazione di residenza.

Gli aventi diritto al bonus sociale idrico sono gli utenti domestici residenti nei Comuni del Distretto Ceramico, in condizione di disagio economico con:

  • un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 8.107.50;
  • un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 20.000.00 in caso nucleo familiare con almeno 4 figli a carico.

Il nucleo ISEE, in condizioni di disagio economico sociale, ha diritto al bonus sociale idrico con riferimento ad un solo contratto di fornitura.

Importo del bonus:  Il bonus nazionale copre il consumo di 50 litri quotidiani (18.25 metri cubi di acqua all’anno), il quantitativo minimo stabilito per legge come soglia per soddisfare i bisogni personali. Il bonus aggiuntivo ATERSIR,   riconoscerà, per ogni componente del nucleo famigliare, il 50% della tariffa di fognatura e il 50% della depurazione proporzionati ad un consumo minimo teorico sempre pari a 18,25 mc.

  • Per gli utenti diretti l’agevolazione sarà riconosciuta in bolletta attraverso l’applicazione di uno sconto.
  • Per gli utenti indiretti, mediante l’erogazione di un contributo una tantum.

La domanda scade 12 mesi dopo la presentazione. Va rinnovata ogni anno

Documentazione necessaria:  

  • Attestazione ISEE in corso di validità;
  • Documento di identità in corso di validità;
  • Nel caso di forniture dirette, bolletta del servizio idrico (acqua), relativa all’anno 2018;
  • Nel caso di forniture indirette, inclusi tutti gli utenti LIRCA, copia della bolletta dell’utenza condominiale da richiedere all’amministratore o al referente del condominio, unitamente ai dati dell’amministratore di condominio e il CODICE IBAN  corrispondente all’intestatario della domanda.
  •  DOVE ANDARE 

La domanda per ottenere l’ agevolazione deve essere presentata:

- per i residenti nei comuni di Fiorano, Formigine, Maranello, Prignano sulla Secchia e Sassuolo presso i CAF che hanno aderito alla convenzione;

- per i residenti nei comuni di Frassinoro, Montefiorino e Palagano presso lo sportello sociale del comune di residenza.

INFORMAZIONI

Per informazioni contattare lo sportello sociale del comune di residenza

 

 

 

 

 

 

COS'E'

A partire dal 1 luglio 2018 è possibile richiedere il Bonus per la fornitura idrica, che consiste in uno sconto sulla tariffa relativa al servizio acquedotto per gli utenti domestici residenti ( diretti ed indiretti) in condizione di disagio economico.

Unitamente al “Bonus Idrico Nazionale” è riconosciuto ai cittadini residenti in Emilia Romagna un Bonus Idrico Integrativo locale concesso automaticamente a tutti gli utenti domestici residenti, con contratto di fornitura diretto o indiretto, che ottengono il bonus sociale idrico nazionale e che sono soggetti al pagamento in bolletta del servizio pubblico di fognatura e\o depurazione per l’utenza relativa all’abitazione di residenza.

Gli aventi diritto al bonus sociale idrico sono gli utenti domestici residenti nei Comuni del Distretto Ceramico, in condizione di disagio economico con:

  • un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 8.107.50;
  • un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 20.000.00 in caso nucleo familiare con almeno 4 figli a carico.

Il nucleo ISEE, in condizioni di disagio economico sociale, ha diritto al bonus sociale idrico con riferimento ad un solo contratto di fornitura.

Importo del bonus:  Il bonus nazionale copre il consumo di 50 litri quotidiani (18.25 metri cubi di acqua all’anno), il quantitativo minimo stabilito per legge come soglia per soddisfare i bisogni personali. Il bonus aggiuntivo ATERSIR,   riconoscerà, per ogni componente del nucleo famigliare, il 50% della tariffa di fognatura e il 50% della depurazione proporzionati ad un consumo minimo teorico sempre pari a 18,25 mc.

  • Per gli utenti diretti l’agevolazione sarà riconosciuta in bolletta attraverso l’applicazione di uno sconto.
  • Per gli utenti indiretti, mediante l’erogazione di un contributo una tantum.

La domanda scade 12 mesi dopo la presentazione. Va rinnovata ogni anno

Documentazione necessaria:  

  • Attestazione ISEE in corso di validità;
  • Documento di identità in corso di validità;
  • Nel caso di forniture dirette, bolletta del servizio idrico (acqua), relativa all’anno 2018;
  • Nel caso di forniture indirette, inclusi tutti gli utenti LIRCA, copia della bolletta dell’utenza condominiale da richiedere all’amministratore o al referente del condominio, unitamente ai dati dell’amministratore di condominio e il CODICE IBAN  corrispondente all’intestatario della domanda.
  •  DOVE ANDARE 

La domanda per ottenere l’ agevolazione deve essere presentata:

- per i residenti nei comuni di Fiorano, Formigine, Maranello, Prignano sulla Secchia e Sassuolo presso i CAF che hanno aderito alla convenzione;

- per i residenti nei comuni di Frassinoro, Montefiorino e Palagano presso lo sportello sociale del comune di residenza.

INFORMAZIONI

Per informazioni contattare lo sportello sociale del comune di residenza

 

 

 

 

COS'E'

A partire dal 1 luglio 2018 è possibile richiedere il Bonus per la fornitura idrica, che consiste in uno sconto sulla tariffa relativa al servizio acquedotto per gli utenti domestici residenti ( diretti ed indiretti) in condizione di disagio economico.

Unitamente al “Bonus Idrico Nazionale” è riconosciuto ai cittadini residenti in Emilia Romagna un Bonus Idrico Integrativo locale concesso automaticamente a tutti gli utenti domestici residenti, con contratto di fornitura diretto o indiretto, che ottengono il bonus sociale idrico nazionale e che sono soggetti al pagamento in bolletta del servizio pubblico di fognatura e\o depurazione per l’utenza relativa all’abitazione di residenza.

Gli aventi diritto al bonus sociale idrico sono gli utenti domestici residenti nei Comuni del Distretto Ceramico, in condizione di disagio economico con:

  • un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 8.107.50;
  • un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 20.000.00 in caso nucleo familiare con almeno 4 figli a carico.

Il nucleo ISEE, in condizioni di disagio economico sociale, ha diritto al bonus sociale idrico con riferimento ad un solo contratto di fornitura.

Importo del bonus:  Il bonus nazionale copre il consumo di 50 litri quotidiani (18.25 metri cubi di acqua all’anno), il quantitativo minimo stabilito per legge come soglia per soddisfare i bisogni personali. Il bonus aggiuntivo ATERSIR,   riconoscerà, per ogni componente del nucleo famigliare, il 50% della tariffa di fognatura e il 50% della depurazione proporzionati ad un consumo minimo teorico sempre pari a 18,25 mc.

  • Per gli utenti diretti l’agevolazione sarà riconosciuta in bolletta attraverso l’applicazione di uno sconto.
  • Per gli utenti indiretti, mediante l’erogazione di un contributo una tantum.

La domanda scade 12 mesi dopo la presentazione. Va rinnovata ogni anno

Documentazione necessaria:  

  • Attestazione ISEE in corso di validità;
  • Documento di identità in corso di validità;
  • Nel caso di forniture dirette, bolletta del servizio idrico (acqua), relativa all’anno 2018;
  • Nel caso di forniture indirette, inclusi tutti gli utenti LIRCA, copia della bolletta dell’utenza condominiale da richiedere all’amministratore o al referente del condominio, unitamente ai dati dell’amministratore di condominio e il CODICE IBAN  corrispondente all’intestatario della domanda.
  •  DOVE ANDARE 

La domanda per ottenere l’ agevolazione deve essere presentata:

- per i residenti nei comuni di Fiorano, Formigine, Maranello, Prignano sulla Secchia e Sassuolo presso i CAF che hanno aderito alla convenzione;

- per i residenti nei comuni di Frassinoro, Montefiorino e Palagano presso lo sportello sociale del comune di residenza.

INFORMAZIONI

Per informazioni contattare lo sportello sociale del comune di residenza

 

 

 

 

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina