Sito a cura dei Centri per le Famiglie della regione Emilia-Romagna

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Tu sei qui: Home Documenti e pratiche Documenti per minori

Documenti per minori


Tutti i bambini hanno diritto a un loro documento di riconoscimento, che in alcuni casi può essere utile anche per viaggiare all’estero. E’ importante sapere che la normativa italiana prevede l'identificazione di un minore solo in due casi: guida di ciclomotore ed espatrio.

Carta d’Identità
Sulla base dell'articolo 10 del decreto legge n. 70/2011 è stato eliminato il limite minimo di età per il rilascio della carta d'identità, che può quindi essere rilasciata a tutti sin dalla nascita.
La validità varia in base all'età del titolare: triennale per i minori di 3 anni; quinquennale per  coloro che hanno dai 3 ai 18 anni; decennale per i maggiori di 18 anni.Il documento va richiesto all’anagrafe, in presenza del minore, presentando 3 fotografie uguali formato tessera.
La domanda su apposito modulo va firmata da uno dei genitori; nel caso in cui si richieda la validità per l’espatrio è necessaria il consenso di entrambi i genitori.
Nel caso in cui uno dei due genitori non possa presentarsi personalmente all’ufficio anagrafe, potrà delegare l’altro genitore alla presentazione del suo consenso scritto allegando una fotocopia del documento d’identità. Qualora uno dei due genitori non voglia darne consenso, occorrerà rivolgersi al giudice tutelare.
La carta d’identità dovrà riportare la firma del titolare che abbia già compiuto 12 anni.
La carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di anni 14 può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.
L’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio dei minori di anni 14 è subordinato alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato all’interno di una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati. Tale dichiarazione è convalidata dalla Questura o dalle Autorità consolari in caso di rilascio all’estero.

Passaporto
Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, tutti i minori dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio o di altro documento equipollente.
Il passaporto avrà una validità di 3 anni per i minori di anni 3, mentre dai 3 ai 18 anni dovrà essere rinnovato ogni 5 anni.
La normativa nasce dall'esigenza di garantire maggiormente i minori, contrastando i fenomeni di sottrazione e della tratta internazionale.
Dal 20 maggio 2010, inoltre, gli attuali modelli in uso di passaporto elettronico sono stati sostituiti dal nuovo libretto a 48 pagine a modello unificato. Entro il 25 giugno 2010 tutti gli Uffici emittenti in Italia e all'estero avranno quindi rilasciato il passaporto di ultima generazione, che prevede foto e firma digitalizzate con impronte digitali in un nuovo tipo di libretto.
Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati o divorziati).
Questi devono firmare il consenso presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza di questa possibilità, viene richiesto il nulla osta del giudice tutelare.
Mentre se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può comunque allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto. Se il minore di 14 anni viaggia con i genitori (anche uno soltanto) non è necessario che al passaporto del minore sia allegata la dichiarazione di accompagnamento in quanto i dati anagrafici dei genitori sono indicati nel nuovo libretto del passaporto a 48 pagine. Per tutti gli accompagnatori diversi dai genitori che siano autorizzati dai genitori (dichiarazione di assenso) non è prevista l'iscrizione obbligatoria (esempio i nonni) sul libretto.

Data ultimo aggiornamento:
20/11/2014
Azioni sul documento
Strumenti personali