Sito a cura dei Centri per le Famiglie della regione Emilia-Romagna

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Tu sei qui: Home Ferrara Documenti e pratiche Maternità e lavori a rischio

Maternità anticipata dal lavoro per gravidanza a rischio

RIVOLTO A:
Le lavoratrici madri possono chiedere l'astensione obbligatoria anticipata per i seguenti motivi:
a) in caso di gravi complicanze della gravidanza (gravidanza a rischio o rischio di aborto)
b) quando le condizioni di lavoro o ambientali siano pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino o per l'impossibilità di adibire la lavoratrice ad altre mansioni  (la richiesta può essere fatta anche dal datore di lavoro).
c) quando la lavoratrice svolge lavori gravosi o pregiudizievoli.

Le lavoratrici madri (o il loro datore di lavoro) possono richiedere l'interdizione dal lavoro per un periodo post-partum quando svolgono mansioni gravose o pregiudizievoli e non possono essere spostate ad altre attività.

DOVE ANDARE:
Nel caso la richiesta di astensione anticipata sia dovuta a gravidanza a rischio, la lavoratrice dovrà presentare domanda al Servizio di Igiene Pubblica dell'Azienda Asl di Ferrara di Via Fausto Beretta n. 7 - Tel. 0532/235292.
Lo sportello è aperto nei giorni:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.30.

Nel caso la richiesta di interdizione dal lavoro (per la gravidanza e/o per il puerperio, dal termine dell'astensione obbligatoria fino a sette mesi di età del bambino) sia dovuta a lavoro a rischio, il datore di lavoro o la lavoratrice dovrà presentare la domanda  alla Direzione Territoriale  del Lavoro - Ufficio Maternità di Via Garibaldi, 147 - Tel. 0532/410711 L'Ufficio riceve il pubblico dal lunedì al venerdì: dalle 9.00 alle 13.00 - martedì e giovedì: dalle 14.45 alle 15.45.
Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Direzione Provinciale del Lavoro


INFORMAZIONI UTILI:
Per presentare la domanda di astensione anticipata per gravidanza a rischio è necessario produrre il certificato di gravidanza in originale rilasciato dal ginecologo del Servizio Sanitario Nazionale.
Se tale certificato è rilasciato da un ginecologo che non fa parte del Servizio Sanitario Nazionale ne occorre la convalida da parte del servizio di Igiene pubblica. Per tale procedura è necessario rivolgersi allo Sportello di Igiene Pubblica di Via F. Beretta 7 che riceve il pubblico il mercoledì dalle 11 alle 12.30.

Data ultimo aggiornamento:
04/02/2014
Azioni sul documento
Strumenti personali