Sito a cura dei Centri per le Famiglie della regione Emilia-Romagna

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Tu sei qui: Home Le famiglie Pubblicazioni di matrimonio

Pubblicazioni di matrimonio


La normativa prevede che, per sposarsi, devono essere richieste le Pubblicazioni di matrimonio. Tale richiesta va presentata da entrambi gli sposi all'Ufficiale di stato civile del Comune di residenza di uno di essi, indipendentemente dal luogo in cui si celebrerà il matrimonio. La documentazione necessaria verrà acquisita direttamente dall'ufficiale di stato civile.

In sede di Pubblicazione, per i matrimoni civili, verrà scelto dagli sposi il regime patrimoniale dei beni (comunione o separazione dei beni ) e fissata la data del matrimonio.

Anche in caso di matrimonio religioso le pubblicazioni devono essere eseguite: in tal caso la richiesta di pubblicazione è redatta dal parroco o altro ministro di culto.

Le pubblicazioni restano esposte per otto giorni, e sono valide sei mesi: se il matrimonio non viene celebrato entro 180 giorni è necessario ripetere la richiesta.

Per chi decide di sposarsi all'estero, se il matrimonio viene celebrato presso l'autorità consolare italiana, la pubblicazione deve essere fatta anche in Italia nel comune di residenza degli sposi. Se il cittadino non ha la residenza in Italia, la pubblicazione verrà affissa nel comune dell'ultimo domicilio.
Per le pubblicazioni di matrimonio è richiesta un'imposta di bollo.

Normativa di riferimento:
Codice Civile artt. 93-101
DPR n. 396 del 3 novembre 2000

Data ultimo aggiornamento:
10/10/2013
Azioni sul documento
Strumenti personali