Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori

COS'E':
L’assegno per il nucleo familiare è un contributo concesso dal Comune ed erogato dall’Inps a favore dei nuclei familiari con almeno tre figli minori, il cui valore ISEE  sia inferiore al limite rivalutato ogni anno in base all’indice Istat. Le domande vanno presentate al Comune di residenza entro il 31 gennaio di ogni anno.

COSA OCCORRE:
Per la richiesta dell'assegno è necessario soddisfare i seguenti requisiti:
- residenza in un Comune dell'Unione;
- almeno 3 figli minori (sono da considerarsi tali i figli del/della richiedente, del coniuge e i figli adottati o ricevuti in affidamento preadottivo);
- la presenza dei 3 figli minori nel nucleo familiare anagrafico del/della richiedente;
- attestazione I.S.E.E. (valido per le prestazioni rivolte al/alla terzo/a figlio/a) in corso di validità con valore non superiore ad € 8.650,11.

L'assegno può essere richiesto dai/dalle cittadini/e italiani/e (o di un altro Stato dell'Unione Europea) o dai/dalle cittadini/e di uno Stato non appartenente all'Unione Europea in una delle seguenti condizioni:
- rifugiato/a politico/a, suo/a familiare o superstite;
- apolide, suo/a familiare o superstite;
- titolare della protezione sussidiaria;
- aver soggiornato legalmente in almeno due Stati membri, suo/a familiare o superstite;
- familiare di cittadino dell'Unione Europea o di cittadino lungosoggiornante, non avente la cittadinanza di uno Stato membro e titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
- titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
- cittadino/a/lavoratore/trice del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia, suo/a familiare;
- titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro (ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D. Lgs 40/2014), suo/a familiare.

DOVE ANDARE:
La domanda, redatta su apposita modulistica, deve essere presentata da uno dei due genitori presso lo Sportello sociale-educativo (pdf, 24.4 KB) del Comune di residenza.
Alla domanda vanno allegati:
- fotocopia del documento d'identità;
- (per i cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea)  fotocopia del documento di soggiorno in corso di validità o della ricevuta attestante la richiesta di rinnovo;
- fotocopia del codice IBAN.

INFORMAZIONI UTILI:
L’istruttoria per la concessione dell’assegno è effettuata dall'Unione entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda.
L'assegno viene erogato dall'INPS con cadenza semestrale posticipata, sulla base dei dati trasmessi dall'Unione almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

Azioni sul documento

ultima modifica 2018-07-23T11:43:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina