Certificazione ISEE 2019

COS'E'
E' un documento per valutare la situazione economica di un soggetto, con riferimento al suo nucleo familiare con una combinazione di dati reddituali e patrimoniali, forniti dal richiedente con la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU).

I documenti necessari sono:

  • Codice fiscale e documento d’identità del dichiarante;
  • codice fiscale di tutti i componenti del nucleo famigliare ed eventualmente del coniuge non residente e del figlio a carico non residente (se il figlio non è coniugato o se non ha figli
    o se di età inferiore a 26 anni);
  • Contratto d’affitto registrato (in caso di residenza in locazione);
  • Redditi del secondo anno precedente la presentazione dell'ISEE (per le DSU presentate nel 2019 il reddito di riferimento è quello del 2017):
    -Modello 730 e/o Modello Unico e (per i dipendenti o pensionati) Modelli CUD;
    -certificazioni e/o altra documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini Irpef, redditi prodotti all'estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche (ivi compreso somme percepite da enti musicali, filodrammatiche e similari) etc...
  • Patrimonio mobiliare e immobiliare al 31/12 dell’anno precedente la presentazione dell’ISEE:
    -documentazione attestante il valore del patrimonio mobiliare (depositi bancari e/o postali, libretti di deposito, titoli di stato, obbligazioni, azioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi di investimento, forme assicurative di risparmio e qualsiasi altra forma di gestione del patrimonio mobiliare), anche se detenuto all'estero e dati dell’operatore finanziario;
    -tipologia (esempio: conto, conto deposito, deposito vincolato etc) e numero identificativo del rapporto patrimoniale, codice fiscale dell'istituto bancario o società di gestione del patrimonio, data di apertura ed eventualmente di chiusura dei rapporti patrimoniali;
    -giacenza media annua riferita a depositi bancari e/o postali (estratti conto trimestrali e/o mensili);
    -per lavoratori autonomi e società: patrimonio netto risultante dall'ultimo bilancio presentato ovvero somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti;
    -certificati catastali, atti notarili di comparventidta, successioni, e/o altra documentazione sul patrimonio immobiliare, anche se detenuto all'estero (fabbricati, terreni agricoli, aree edificabili). Valore IVIE dell'immobili detenuti all'estero;
    -atto notarile di donazione di immobili (solo per le richieste di prestazioni sociosanitarie residenziali);
    -certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l'acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà.
  • In caso di disabilità:
    -certificazione della disabilità (denominazione dell'ente che ha rilasciato la certificazione, numero del documento e data del rilascio) ed eventuali spese pagate per il ricovero in strutture residenziali (nell'anno precedente la presentazione della DSU) e/o per l'assistenza personale (detratte/dedotte nella dichiarazione dei redditi del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU).
  • Autoveicoli e imbarcazionidi proprietà alla data di presentazione della DSU:
    - targa o estremi di registrazione al P.R.A e/o al R.I.D. di autoveicoli e motocicli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni di diporto.

DOVE
cittadini interessati alle prestazioni sociali agevolate legate al reddito possono recarsi agli sportelli CAAF per compilare la dichiarazione sostitutiva unica (DSU). La dichiarazione può essere presentata in qualsiasi periodo dell'anno. Gli Isee elaborati nel 2019 hanno validità fino al 31 dicembre 2019.
È comunque possibile presentare una nuova dichiarazione (Isee corrente) quando, nel periodo di validità della dichiarazione, intervengono fatti che mutano la composizione e/o la situazione economica del nucleo familiare (ad esempio, in caso di perdita del lavoro).

ULTERIORI INFORMAZIONI
L'attestazione Isee non potrà più essere consegnata in sede di compilazione: il calcolo sarà effettuato direttamente dall'INPS sulla base dei dati dichiarati in DSU e di altri dati acquisiti dagli archivi di Agenzia delle Entrate ed INPS.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina