Maternità e lavoro a rischio

RIVOLTO A:
Le lavoratrici madri possono chiedere l'astensione obbligatoria anticipata per i seguenti motivi:
a) in caso di gravi complicanze della gravidanza;
b) quando le condizioni di lavoro o ambientali siano pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino (la richiesta può essere fatta anche dal datore di lavoro.
c) quando la lavoratrice svolge lavori gravosi o pregiudizievoli.
Le future mamme lavoratrici (o il loro datore di lavoro) possono richiedere l'interdizione dal lavoro per un periodo post-partum quando svolgono mansioni gravose o pregiudizievoli e non possono essere spostate ad altre attività.
La domanda va compilata sul modulo disponibile presso lo SPSAL e accompagnata dal certificato del ginecologo (attestante l’epoca della gestazione e la data presunta del parto) e dalla dichiarazione del datore di lavoro relativa alla disponibilità o meno di mansioni alternative compatibili (se fornita alla lavoratrice dal datore di lavoro stesso).


DOVE ANDARE

 

Servizio Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro

Via Cairoli, 19 – Sassuolo (MO)

Dal Lunedì al Sabato ore 9.00 - 13.00 - Giovedì ore 15.00 - 17.00

Fax      0536/863797

Informazioni   0536/863741

Direzione Provinciale del Lavoro

Via Cittadella, 8/9 – Modena – Tel. 059/222410

 


COSA OCCORRE:
1) Interdizione anticipata dal lavoro per complicanze della gestazione


La lavoratrice deve presentare i seguenti documenti:
- domanda in carta semplice (reperibile sul sito internet www.dplmodena.it


- contratto di lavoro se il rapporto è a tempo determinato;
- certificato medico di gravidanza attestante le generalità della lavoratrice, data ultima mestruazione, data presunta del parto, con la precisazione del periodo per il quale si chiede l'astensione;


2) Interdizione anticipata dal lavoro per particolari condizioni di lavoro o ambientali o per impossibilità di adibire la lavoratrice ad altre mansioni.
La lavoratrice (o il datore di lavoro) deve presentare i seguenti documenti:
- domanda in carta semplice;
- attestato di servizio con indicazioni delle mansioni svolte;
- certificato medico di gravidanza.


3) Interdizione anticipata dal lavoro per lavori gravosi o pregiudizievoli.
La lavoratrice (o il datore di lavoro) deve presentare i seguenti documenti:
- domanda in carta semplice;
- documentazione attestante le mansioni svolte;
- certificato medico di gravidanza.


4) Interdizione post-partum quando la lavoratrice non può essere spostata a mansioni meno gravose o pregiudizievoli.
La lavoratrice (o il datore di lavoro) deve presentare i seguenti documenti:
- domanda in carta semplice;
- dichiarazione delle mansioni svolte;
- attestato di nascita del figlio.

Per ulteriori informazioni è utile consultare il sito internet: www.dplmodena.itdella Direzione Provinciale del Lavoro.

Azioni sul documento

ultima modifica 2017-12-19T17:10:00+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina