Families Share, la banca del tempo per genitori equilibristi

La banca del tempo per genitori, è un progetto europeo con l'obiettivo di creare una rete di genitori che si autoaiutano nella gestione dei bambini nel tempo libero, organizzandosi tramite App.

Families Share, la banca del tempo per genitori, è un progetto europeo, finanziato dai fondi Horizon2020, coordinato dall'l'Università Ca'Foscari. L'obiettivo è creare una rete di genitori che si autoaiutano nella gestione dei bambini nel tempo libero, organizzandosi tramite App.
Il progetto è sviluppato in 6 città pilota in 4 paesi e coinvolge genitori di bambini di età compresa tra 3 e 11 anni che vivono negli stessi quartieri nelle 6 città pilota (Bologna, Gyor, Courtrai, Salonicco, Trento, Venezia). Oltre alle città pilota iniziali, l'applicazione Families_Share viene utilizzata anche da Famiglie a Roma, Pescara. Inoltre, la domanda Families_Share è stata adottata dall'Università Ca 'Foscari di Venezia come un modo per supportare il personale che si prende cura dei propri figli nella situazione di emergenza dovuta a Covid-19.

A Bologna ad esempio sono state coinvolte alcune associazioni partner locali del progetto e tramite i loro volontari hanno proposto AIUTO in varie forme: aiuto compiti o lavoretti ricreativi da remoto con un educatore, la possibilità di festeggiare il compleanno con l'animazione on line, la pedagogista e la Family Organiser dell'associazione nazionale planner organiser, a disposizione per l'esigenze dei genitori. Tutte queste attività sono disponibili ai genitori che hanno scaricato l'app e che le prenotano nelle modalità indicate anche nella pagina FB del progetto. L'attività da remoto, si svolgerà poi sulla piattaforma scelta dai volontari.

I partecipanti fanno parte delle associazioni locali che collaborano con l'Università. La cosa interessante che alcuni di questi rapporti sono diventati poi lavorativi, per alcuni volontari il cui lavoro è stato così apprezzato che alcuni genitori hanno deciso di proseguire anche oltre l'ora di volontariato. Anche su questo le famiglie sono state aiutate per inquadrare dal punto di vista legislativo il rapporto di lavoro.
Si sta già lavorando per la FASE2 per supportare i genitori che devono rientrare al lavoro senza scuole e supporto nonni. Si manterranno il servizio di aiutocompiti da remoto e inoltre stanno partendo i cosidetti "caffè per genitori equilibristi", incontri online dove, per ogni Quartiere, i genitori si conoscono, familiarizzano, iniziano ad individuare le loro esigenze per trovare nuove sinergie utili ad affrontare le grandi difficoltà che arriveranno. Al momento, dato che si attendono le linee guida per il post lockdown si stanno  individuando soluzioni tipo "tandem" tra famiglie, quindi con il coinvolgimento di 1 adulto e 2/3 bambini massimo.

I canali e il link per scaricare l'App

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina