Albo Babysitter del Comune di Piacenza

COS’E’
E’ un servizio di intermediazione tra la domanda e l’offerta del lavoro di cura per minori da zero a quattordici anni, Il “Progetto Babysitter” è incentrato sull’istituzione di un Albo comunale di assistenti all’infanzia (Baby Sitter), a cui le famiglie possano attingere. L'istituzione di questo Albo costituisce, in attuazione a quanto disposto dall'art. 9 della L.R. n. 19/2016, uno strumento di sostegno delle iniziative di conciliazione autonomamente attivate dalle famiglie e persegue l'obiettivo di qualificare l'offerta di questo tipo di servizio di cura in ambito familiare.

RIVOLTO A
Per il momento è rivolto alle persone interessate ad essere inserite nell'albo. Possono chiedere l'iscrizione all'Albo Baby Sitter le persone in possesso dei seguenti requisiti: 

  1. a) aver compiuto 18 anni d’età; 
  2. b) godimento dei diritti civili e politici; 
  3. c) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso; 
  4. d) essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio (conseguiti in Italia o all'estero): diploma di ex maturità magistrale, diploma di maturità rilasciato dal liceo socio-psico-pedagogico, diploma di tecnico dei servizi sociali e assistente di comunità infantile, operatore servizi sociali e assistente per l'infanzia, qualifiche professionali equipollenti, equiparate o riconosciute ai sensi di legge, diploma di liceo delle scienze umane, diploma di laurea in Pedagogia, diploma di laurea in Scienze dell'educazione e dei processi formativi, diploma di laurea in Scienze della formazione primaria, diplomi universitari o lauree equipollenti, equiparate o riconosciute ai sensi di legge, operatore per i servizi all’infanzia oppure (in alternativa al possesso del titolo di studio) possedere comprovata esperienza lavorativa in ambito socio-educativo dei minori, con particolare riferimento all'età evolutiva, di almeno due anni, anche non consecutivi. Il requisito può essere attestato tramite certificazione C2 storico delle professioni oppure documentato attraverso contratti di lavoro o buste paga. 

In un secondo tempo, che sarà reso noto successivamente, potranno accedere all'albo le famiglie residenti nel Comune di Piacenza con figli da zero a quattordici anni che dovranno contattare lo Sportello InformaFamiglie&Bambini per fissare un colloquio in cui verranno approfonditi i bisogni educativi e tutti gli elementi utili per l’individuazione della figura di Baby Sitter più adeguata. Durante il colloquio con la famiglia verrà compilata apposita scheda, da sottoscriversi per presa visione, con la quale verranno rilevati i principali dati utili all’incrocio domanda/offerta. La scelta del candidato spetta  interamente alle famiglie, sulla base di elementi e valutazioni del tutto soggettive e sulla base di colloqui conoscitivi e individuali con l’interessata/o. 

Le parti sono personalmente responsabili della correttezza fiscale, contrattuale e previdenziale del servizio prestato.


DOVE

Le domande di iscrizione dovranno pervenire all'Amministrazione comunale entro le ore 12.00 del giorno 31 marzo 2021, con le seguenti modalità:

  • trasmissione alla PEC all'indirizzo protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it
  • spedizione mediante raccomandata A/R indirizzata a: Comune di Piacenza, Servizio Servizi Sociali. Via Taverna n° 39 - 29121 Piacenza, indicando sulla busta “Domanda di iscrizione Albo Baby Sitter”. Farà fede la data di ricezione al Protocollo Generale e l'Amministrazione comunale declina ogni responsabilità relativa a disguidi postali o di qualunque natura che dovessero impedire il recapito entro il termine prescritto dall'Avviso.  

Le domande pervenute successivamente verranno ammesse alle selezioni per le successive elaborazioni semestrali dell’Albo (marzo e settembre, a partire dall'anno 2022). 

Le domande di iscrizione all'Albo Baby Sitter dovranno essere presentate in forma di dichiarazione sostitutiva, esclusivamente su modulo predisposto dal Comune di Piacenza (scaricabile cliccando qui (pdf122.44 KB)), allegando: 

  • copia del documento di identità in corso di validità; 
  • per i cittadini di Stato non appartenente all'Unione Europea, copia del permesso di soggiorno valido ai fini dello svolgimento di attività lavorativa o copia della ricevuta della richiesta di rilascio/rinnovo; 
  • per coloro che non siano in possesso di nessun titolo di studio (conseguiti in Italia o all'estero) previsti: copia della documentazione attestante comprovata esperienza lavorativa in ambito socio-educativo dei minori, con particolare riferimento all'età evolutiva, di almeno due anni, anche non consecutivi; 
  • curriculum vitae in formato europeo, datato e firmato.


ULTERIORI INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni, in modo particolare sugli obblighi per gli iscritti all’Albo Babysitter e per le famiglie che accedono al servizio, e sulla definizione e descrizione del servizio di babysitting, cliccare qui (pdf144.71 KB).

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina