Bonus Asilo Nido e altre forme di assistenza al proprio domicilio 2020

CHE COS'E':

è un beneficio economico che può essere corrisposto, previa presentazione della domanda da parte del genitore a beneficio di bambini nati, adottati o affidati dal 1° gennaio 2016 per contribuire al pagamento delle rette degli asili nido pubblici e privati autorizzati e in favore dei bambini di età inferiore a tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche, per i quali le famiglie si avvalgono di servizi assistenziali domiciliari. 

Nel caso di adozioni o affidamenti preadottivi viene presa in considerazione la data più favorevole tra il provvedimento di adozione e la data di ingresso in famiglia del minore, purchè successivo al 1° gennaio 2016.

Il BONUS è annuale, parametrato a 11 mensilità, per l'anno 2020 è di:

- 3000 euro annuali per i nuclei familiari con ISEE fino a 25000 euro;

- 2500 euro annuali per i nuclei familiari con ISEE tra 25000 e 40000 euro;

- 1500 euro annuali per i nuclei familiari con ISEE superiore a 40000.  

RIVOLTO A:

genitori residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo ovvero di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione Europea; carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea; status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

COSA OCCORRE:  

Dal  17 gennaio 2020 è attiva la procedura che consente l’inserimento delle domande di bonus nido per l’anno 2020, la domanda potrà essere presentata esclusivamente per via telematica mediante una delle seguenti modalità

Per la presentazione della domanda, il richiedente dovrà allegare la documentazione comprovante il pagamento almeno della retta relativa al primo mese di frequenza per cui si richiede il beneficio oppure, nel caso di asili nido pubblici che prevedono il pagamento delle rette posticipato rispetto al periodo di frequenza, la documentazione da cui risulti l’iscrizione.

Per i bambini di età inferiore ai tre anni impossibilitati a frequentare gli asili nido il richiedente dovrà allegare l’attestazione, rilasciata dal pediatra di libera scelta, che attesti l’impossibilità del bambino di frequentare l’asilo nido per l’intero anno solare di riferimento, a causa di una grave patologia cronica.

Il bonus richiesto può essere erogato, nel limite di spesa indicato (per il 2020 è di 290 milioni di euro), secondo l’ordine di presentazione della domanda onlineNel caso in cui, a seguito del numero delle domande presentate venga raggiunto il limite di spesa, l’INPS non prenderà in considerazione ulteriori domande.

Coloro che hanno già presentato domanda di bonus nido nel 2019 e abbiano provveduto al pagamento di almeno una mensilità da settembre a dicembre dello stesso anno, hanno ricevuto o stanno ricevendo un sms che permetterà, tramite accesso con PIN Inps, SPID, CNS o CIE, di confermare o modificare i dati nella domanda precompilata dall’Istituto, senza doverne riproporre una nuova per l’anno 2020.

INFORMAZIONI UTILI:

Vedi pagina INPS dedicata

Per agevolare i genitori nella trasmissione della ricevuta di pagamento necessaria all’erogazione del Bonus asilo nido, l’app INPS Mobile è stata integrata con una funzionalità innovativa. Grazie al nuovo servizio è ora possibile allegare una semplice fotografia dell’attestazione di pagamento dell’asilo tramite smartphone o tablet.  

Rispetto all'anno 2019, per gli utenti che ancora non avessero provveduto, il termine ultimo per allegare la documentazione di spesa relativa alle domande di bonus nido 2019 è fissato al 1° aprile 2020

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina