Newsletter n. 5 - Maggio 2020

“Sportello Informafamiglie&Bambini”

Cari lettori, a seguito della situazione di Emergenza Covid-19, il Centro per le Famiglie propone attività on-line, come corsi di accompagnamento alla nascita, attività laboratoriali, incontri per genitori, che possano garantire continuità rispetto alla programmazione prevista fino al mese di Maggio 2020.
Non essendo ancora possibile usufruire dei servizi, in presenza, fino al 3 Maggio 2020, il Centro per le Famiglie è presente con le attività on - line e le operatrici rispondono alle mail o al telefono nei giorni sotto indicati.
Gli Sportelli Informafamiglie&Bambini di Verucchio e Novafeltria sono attivi, telefonicamente o via mail, al pubblico, il primo e terzo Martedì di ogni mese. Nelle medesime giornate è contattabile anche il Centro per le Famiglie di Santarcangelo.
A partire da Lunedì 4 Maggio 2020, potete contattarci ai numeri 0541/624246 e 3292307252, per avere ulteriori informazioni rispetto agli orari di apertura di tutti gli sportelli.

“Servizi di consulenza educativa e mediazione familiare”

Nel rispetto delle misure urgenti del Decreto #IoRestoaCasa, per contenere gli spostamenti, il Centro per le Famiglie attiva la possibilità di usufruire dei servizi di consulenza educativa per genitori, ragazzi e insegnanti e di mediazione familiare, su tutto il territorio della Valmarecchia, attraverso il supporto di tecnologie di comunicazione a distanza (posta elettronica, skype, whatsapp).
Per la fruizione di questo servizio è necessario telefonare allo 0541/624246 nelle mattine di Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, ogni primo e terzo Martedì del mese dalle ore 9.00 alle 12.00.
L’operatrice del Centro per le Famiglie fornirà istruzioni per attivare tutti i servizi a distanza.
Per informazioni:
Centro per le Famiglie Valmarecchia
Piazzale Esperanto, 6 Santarcangelo
Tel. 0541/624246    3292307252
E-mail: informafamiglie@vallemarecchia.it
Sito: www.informafamiglie.it
Pagina Fb: Centro per le Famiglie Valmarecchia
Orari: Lunedì 8.30 – 12-30
Martedì (ogni primo e terzo del mese) 9.00 – 12.00
Mercoledì Giovedì Venerdì 8.30 – 12.30

“Incontri di accompagnamento alla nascita”

Il Centro per le Famiglie Valmarecchia propone incontri on-line, con le mamme in attesa, per confrontarsi su tematiche e vissuti emotivi che accompagnano questo momento speciale per i neo-genitori.
Per informazioni:
Centro per le Famiglie Valmarecchia
Piazzale Esperanto, 6 Santarcangelo
Tel. 0541/624246    3292307252
E-mail: informafamiglie@vallemarecchia.it
Sito: www.informafamiglie.it
Pagina Fb: Centro per le Famiglie Valmarecchia
Orari: Lunedì 8.30 – 12-30
Martedì (ogni primo e terzo del mese) 9.00 – 12.00
Mercoledì Giovedì Venerdì 8.30 – 12.30

“Si vince tutti o si perde tutti”

Il Centro per le Famiglie Valmarecchia propone Martedì 28 Aprile 2020, ore 20.30, incontro con il Dott. Alessandro Zanchettin - pedagogista, dal titolo " Si vince tutti o si perde tutti. In un tempo sospeso e inusuale come quello attuale che costringe tutti ad affrontare una quotidianità densa d'interrogativi e incertezze, discutiamo insieme di relazioni e di alleanze educative, per comprendere anche l'importanza della relazione educativa come sostegno emotivo agli studenti ed attivare dinamiche collaborative a distanza per il benessere degli allievi".
Sarà possibile seguire l’evento, collegandosi alla piattaforma skype meet now (https://join.skype.com/hnSTSbdAwd4h), già dalle ore 20.15, per prove tecniche.

“Oltre l'emergenza. Governare l'incertezza, ridisegnare l'orizzonte”

Il Centro per le Famiglie Valmarecchia propone Mercoledì 29 Aprile 2020, ore 17.30, incontro con il Dott. Mirco Ciavatti - psicologo Centro per le Famiglie, dal titolo "Oltre l'emergenza. Governare l’incertezza, ridisegnare l’orizzonte", incentrato sugli aspetti emotivi e psicologici di bambini e adulti, così duramente messi alla prova in questo periodo di emergenza. Ci si chiederà come gestire il senso d'incertezza sul presente e sul futuro, come prevenire stati di stress ancor più pervasivi, come affrontare i cambiamenti che potrebbero interessare i nostri consueti stili di vita.
Sarà possibile seguire l’evento, collegandosi alla piattaforma jitsi-meet (https://jitsi.org/jitsi-meet/), già dalle ore 17.15, per prove tecniche, inserendo il nome stanza: Oltre l'emergenza.

"Mangiar sano in quarantena"

Il Centro per le famiglie Valmarecchia propone Giovedì 30 Aprile 2020, ore 17.00, incontro con la Dott.ssa Monica Balducci - nutrizionista pediatrica, dal titolo "Mangiar sano in quarantena", rivolto a genitori di bambini in età 3 - 6 anni, per aiutarli a gestire la loro alimentazione in maniera sana e gustosa, con consigli sempre validi, soprattutto in questo periodo di quarantena. La lezione offrirà molti spunti pratici e sarà seguita da un laboratorio, su iscrizione, nel quale i genitori, insieme ai propri figli, potranno mettere in pratica quanto imparato, svolgendo insieme un’attività che sarà utile sia nell’apprendimento di abilità manuali sia nell'apprendimento delle basi di una cucina sana.
Cucinare cibi che i bambini non conoscono o non amano, come le verdure per esempio, li aiuterà infatti ad avvicinarsi a questi alimenti e ad imparare ad apprezzarli.
Sarà possibile seguire l’evento, collegandosi alla piattaforma jitsi-meet (https://jitsi.org/jitsi-meet/), già dalle ore 16.45, per prove tecniche, inserendo il nome stanza: Nutrizione infanzia.

“Coccole a distanza”

Un percorso, on-line, per mamme e papà, con bambini fino ai 6 mesi, per conoscere il mondo del proprio bambino, attraverso il gioco e l’esplorazione e confrontarsi su alcune tematiche legate alla genitorialità.
Programma incontri:
Giovedì 7 Maggio 2020 – ore 10.30
“Ad alta voce: scopriamo il mondo sonoro del bambino”
Il senso dell’udito nel neonato e le stimolazioni sonore: cosa sono le stimolazioni e a cosa servono, la voce dei caregivers e la sonorità come strumento di relazione e di gioco

Giovedì 14 Maggio 2020 – ore 10.30
“Il cestino dei tesori: esploriamo il mondo con gli occhi del bambino”
Accompagnare il bambino alla scoperta dei tesori della quotidianità, scegliere i materiali da proporre, i cambiamenti che osserviamo nel nostro bambino a livello di competenze man mano che crescono, parliamo di contatto e stimolazione tattile

Giovedì 21 Maggio 2020 – ore 10.30
“Ecco il babbo: incontro per giocare insieme a mamma e papà”
Alcune proposte di albi illustrati per interagire con il proprio bambino (importanza e principi della lettura condivisa), il legame con le figure di riferimento (approfondimento sul ruolo del papà), riflessioni sull’importanza del gioco e del movimento nel bambino (Montessori, Pikler).
Per informazioni:
Centro per le Famiglie Valmarecchia
Piazzale Esperanto, 6 Santarcangelo
Tel. 0541/624246    3292307252
E-mail: informafamiglie@vallemarecchia.it
Sito: www.informafamiglie.it
Pagina Fb: Centro per le Famiglie Valmarecchia
Orari: Lunedì 8.30 – 12-30
Martedì (ogni primo e terzo del mese) 9.00 – 12.00
Mercoledì Giovedì Venerdì 8.30 – 12.30

“Giochiamo a fare un disegno strano?”

di Mirco Ciavatti *

Cari bambini e cari genitori, questo è un periodo strano. Le preoccupazioni e le misure di contrasto della diffusione del nuovo coronavirus s’intrecciano con gli effetti dello stravolgimento dei ritmi di vita di ciascuno di noi.

Credo sia importante viverla come una sfida che non è solo sanitaria ma è anche quella, per quanto paradossale, di trarre da questa situazione qualcosa di buono, di utile, di prezioso sul piano umano. Per noi, per i nostri figli, per tutti.

Mi piace pensare che, l’impegno di restare a casa, possa diventare anche l’occasione di fare delle cose belle insieme ai bambini, di quelle cose che rimarranno impresse per sempre come momenti di cui essere un giorno orgogliosi e che coloreranno, in modo vivido, anche i ricordi di un periodo altrimenti grigio e doloroso.

Ecco allora che il senso di libertà che ci dà la fantasia, il sollievo che si prova nel dare forma ai nostri sentimenti più scomodi, la soddisfazione di creare “cose” insieme alle persone che amiamo, non solo possono farci riemergere dai pensieri più cupi, ma anche donarci esperienze che rafforzeranno il senso e la storia del nostro essere genitori. Oltre a regalare ai nostri figli occasioni in cui dischiudere ciò che hanno nel loro cuore e nella loro testa, affinché possano sentirsi più leggeri, meno smarriti, più sicuri.

A questo proposito, vorrei aggiungere un piccolo spunto a quelli proposti nella mia precedente lettera, con l’intento di stimolare la realizzazione di un’attività per bambini e ragazzini (se qualche adulto si volesse cimentare, va bene lo stesso) che consiste nel fare un disegno a partire dalle suggestioni di tre opere famose di altrettanti noti autori.

Senza addentrarmi in analisi da esperto del settore, che non sono, i tre quadri presentati qui sotto personalmente mi hanno colpito per una caratteristica o, meglio, per una chiave di lettura che mi sembra li accomuni… La vedete anche voi?

Provate a fare questo gioco con i vostri figli:

“Ti sembrano uguali questi quadri?... No? Eppure, c’è qualcosa che li rende molto simili... Cosa sarà secondo te?”

Non aspettatevi la classica soluzione del problema ma se volete conoscere la mia risposta all’enigma, la trovate dopo la presentazione dei quadri. Se ne avete altre, parliamone.

 001.jpg

“Golconda”, 1953, René Magritte (Menil Collection, Houston, Texas)

ab94cc587d.jpg

“Piazza d’Italia”, 1948, Giorgio de Chirico (Collezione privata, Inghilterra)

dali.jpg

“La persistenza della memoria”, 1931, Salvador Dalí (Museum of Modern Art, New York)

Uomini che volano, o che piovono, fra le case di una città come tante; una grande piazza deserta, laddove ci si aspetterebbe di vedere persone a passeggio; orologi molli stesi all’aria, e, sullo sfondo del paesaggio costiero, un promontorio che sembra quello di Gabicce Monte (scusate la digressione).

Cos’ hanno in comune questi tre soggetti così apparentemente diversi? La mia personale risposta è nelle prossime righe e, come noterete, ha molto a che fare con la situazione che stiamo vivendo in questi mesi.

L’impressione è che tutti e tre contengano qualcosa di strano e inquietante in mezzo a qualcosa di familiare; qualcosa di inspiegabile e al tempo stesso conosciuto; di assurdo ma reale. Gli autori ci costringono a guardare la realtà in modo diverso dal consueto, osservandola da una prospettiva insolita, quasi si fosse dentro un sogno che deforma ciò che vuole e lascia intatto il resto, ribelle com’è alle leggi dello spazio e del tempo, della logica e della causalità. Quasi si guardasse il mondo con gli occhi dei bambini.

Visto che ciò che ci disorienta possiamo subirlo o esplorarlo, perché non scegliere di avventurarci su questo terreno con un disegno come guida per i nostri pensieri e le nostre emozioni?

Una semplice proposta in questa direzione è la seguente:

1) guardate insieme ai vostri figli questi tre quadri, lasciatevi suggestionare da ciò che vi comunicano e parlatene insieme. Dopodiché, per associazione, fate emergere le cose insolite che riguardano l'attuale periodo.

2) chiedete loro se hanno piacere a disegnarle:

“E se le disegnassimo tutte queste stranezze? Ti va? Guarda, mi ci metto anch’io”.

Ognuno si cimenta con il proprio disegno e una volta finito gli mette anche un titolo e una firma (o un proprio simbolo), come si confà ad una vera opera d’arte.

Proponetela come occasione di gioco, di passatempo, non forzateli, e rassicurateli sul fatto che non c’è un solo modo per disegnare e non serve essere precisi (Picasso insegna).

Tutti i disegni sono belli perché sono come dei regali: chi disegna fa un regalo a se stesso e regala qualcosa di sé a chi guarda. Dobbiamo farne tesoro e ringraziare.

3) Se volete renderci partecipi dei disegni dei vostri figli, potete spedirceli via mail a informafamiglie@vallemarecchia.it  o via facebook e noi li pubblicheremo sulla nostra pagina Centro per le Famiglie Valmarecchia.

Dunque, accendete la vostra fantasia… e buona creatività a tutti!

* Psicologo Psicoterapeuta,

Centro per le Famiglie dell’Unione di Comuni Valmarecchia

“Servizio prenotazione spesa, pasti caldi e farmaci”

Si ricorda che è attivo un servizio di prenotazione di spesa, pasti caldi e farmaci a domicilio, a favore della popolazione più fragile e vulnerabile, residente nei territori dell’Unione di Comuni Valmarecchia, la cui condizione è aggravata dalle misure restrittive previste dai decreti per il contenimento del Coronavirus. I disabili, le persone affette da gravi problemi sanitari e gli anziani con più di 65 anni, che hanno difficoltà a spostarsi da casa, potranno telefonare per richiedere la consegna di generi alimentari, beni di prima necessità e farmaci, che verranno consegnati da volontari e associazioni che hanno aderito al progetto. Il servizio di consegna di pasti caldi è invece riservato solamente a chi si trova in una condizione di effettiva difficoltà a prepararsi autonomamente pranzo.
Per quanto riguarda le richieste di consegna a domicilio di pasti caldi e spesa nei comuni di Santarcangelo, Verucchio e Poggio Torriana sono attivi i numeri 0541/356.339 e 320/4323631 (da Lunedì a Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.30 e il Sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00), predisposti dall’Ufficio Unico Servizi Sociali.
Per quanto riguarda le richieste di consegna spesa nei comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria e Talamello è attivo il numero 0541/920809 (da Lunedì a Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30), predisposto dall’Ufficio Unico Servizi Sociali.
Per la consegna dei farmaci, su tutto il territorio dell’Unione di Comuni Valmarecchia, è necessario contattare il numero 800.231.999.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/23 16:53:46 GMT+2 ultima modifica 2020-04-23T16:53:46+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina