Premio alla nascita (Bonus mamma domani)

COS'È
Il premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma domani) viene corrisposto dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo.

RIVOLTO A 
La prestazione è rivolta alle donne in gravidanza o alle madri per uno dei seguenti eventi verificatisi:

  • compimento del settimo mese di gravidanza;
  • parto, anche se antecedente all'inizio dell'ottavo mese di gravidanza;
  • adozione nazionale o internazionale del minore, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184;
  • affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell'art. 22, c. 6, l. 184/1983 o - - affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell'art. 34, l. 184/1983.

Possono far domanda del contributo tutte le future madri in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria;
  • cittadine non comunitarie regolarmente presenti in Italia.


COSA OCCORRE
Certificazione dello stato di gravidanza
La richiedente dovrà indicare alternativamente una delle seguenti opzioni:

  • numero di protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o medico convenzionato ASL;
  • indicazione che il certificato sia già stato trasmesso all’INPS per domanda relativa ad altra prestazione connessa alla medesima gravidanza;
  • per le sole madri non lavoratrici è possibile indicare il numero identificativo a 15 cifre e la data di rilascio di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o con esso convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso;
  • permesso di soggiorno. Le cittadine extracomunitarie regolarmente presenti in Italia che si trovano nelle condizioni giuridico-fattuali previste, dovranno indicare il possesso del permesso di soggiorno considerato valido ai fini dell’assegno di natalità ovvero di un titolo di soggiorno, inserendone gli estremi nella domanda telematica;
  • parto già avvenuto. La madre dovrà autocertificare nella domanda la data del parto e le generalità del bambino (codice fiscale), ovvero le informazioni che si rendano necessarie per accedere al beneficio;
  • adozione/affidamento nazionale. Per attestare la data di adozione o affidamento/ingresso in famiglia è necessario indicare gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati presenti nel provvedimento di adozione o affidamento emesso dell'autorità competente (tipologia, numero, data del provvedimento e autorità che lo ha emesso tipologia del provvedimento; numero del provvedimento; data del provvedimento; autorità che ha emesso il provvedimento);
  • adozione/affidamento internazionale. Per attestare la data di ingresso in Italia è necessario indicare, al momento della domanda, gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati presenti nell'autorizzazione all'ingresso del minore in Italia rilasciata dalla Commissione per le Adozioni Internazionali - CAI (numero dell'autorizzazione; data dell'autorizzazione) ovvero il numero e la data dell’autorizzazione;
  • data di ingresso in famiglia. Per attestare la data di ingresso in famiglia si chiede di allegare copia digitalizzata del certificato dell'ente autorizzato a curare la procedura di adozione da cui risulti la data di effettivo ingresso in famiglia;
  • adozione pronunciata nello stato estero. Bisogna indicare, al momento della domanda, gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati presenti nel provvedimento di trascrizione nei registri dello stato civile del provvedimento di adozione emesso dallo stato estero (tipologia, numero, data del provvedimento e autorità che lo ha emesso);
  • Abbandono/affido esclusivo al padre. Bisogna indicare, al momento della domanda, gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati presenti nel provvedimento emesso dall'autorità competente (tipologia, numero, data, autorità che ha emesso il provvedimento);


DOVE ANDARE
La domanda può essere presentata:

  • Online sul sito dell'INPS, collegandosi al seguente link: www.inps.it.
  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.
  • Enti di patronato, di seguito l'elenco:
  1. Patronato INCA-CGIL di Cento - Via Dante Alighieri, 21B (FE) 
    Te.: 051 902 484
    E-mail: cento@inca.it
    Orari di apertura:
    Martedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; Giovedì dalle 15.00 alle 18.00; Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; Sabato dalle 8.30 alle 12.00.
  2. Patronato INCA-CGIL di Bondeno - Via della Fornace, 1 (FE) 
    Tel.: 0532 893 011
    E-mail: bondeno@inca.it
    Orari di apertura: Lunedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; Martedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; Giovedì dalle 15.00 alle 18.00; Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; Sabato dalle 8.30 alle 12.00.
  3. Patronato INES-CISL di Cento - Corso del Guercino, 49/2 (FE)
    Tel.: 051 903 303 - 051 903 011
    Lunedì: 09:00 – 12:30/15:00 – 18:30
    Martedì- mercoledì – giovedì : 09:00 – 12:30
  4. Patronato UIL di Cento - Via Bulgarelli, 3A (FE)
    Tel.: 0532 250 800
    E-mail: uil.cento@gmail.com
    Orari d'apertura:
    da lunedì e venerdì dalle ore 16:00 alle ore 18:00;
    martedì e giovedì pomeriggio solo su appuntamento
    Email sede Cento: uil.cento@gmail.com
  5. Patronato UIL di Bondeno - Piazza Giuseppe Garibaldi, 91, 44012 Bondeno (FE)
    Tel.: 0532 892191
    Orari d’apertura:
    Lunedì 8:30 -12:30
    Martedì 8:30 - 12:30
    Mercoledì 14:30 - 18:30
  6. Ptronato ACLI di Cento - Via Carpeggiani, 9A
    Tel.: 051 683 0440
    E-mail: cento@patronato.acli.it
    Orario di apertura:
    Martedì e giovedì dalle 9:30 alle 13:00; dalle 14:30 alle 16:00;
    Venerdì dalle 9:00 alle 12:00.
  7. Patronato CNA di Cento - via Ferrarese, 52 (FE)
    Tel.: 051 902 301 - 051 902 572 - 051 902 437
  8. Patronato CNA di Bondeno - via  della Repubblica, 13 (FE)
    Tel.: 0532 893 891
  9. Patronato ASCOM di Cento - via Matteotti 8, 44042 (FE)
    Tel.: 051 683 6611
    Fax: 051 683 5817 
    E-mail: ascom.cento@ascomfe.it 
  10. Patronato ASCOM di Bondeno - Via della Repubblica., 23/C 44012 (FE)
    Tel. 0532.897.596 
    Fax 0532.888.035 
    ascom.bondeno@ascomfe.it 


INFORMAZIONI UTILI
La domanda deve essere presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e comunque, improrogabilmente entro un anno dal verificarsi dell’evento (nascita, adozione o affidamento)

Non appena ci saranno aggiornamenti per l'anno 2019 la pagina verrà aggiornata con informazioni più dettagliate.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/30 13:36:56 GMT+2 ultima modifica 2019-01-30T14:36:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina