Adozione nazionale e internazionale

COS'E':

L'adozione consente ad un minore, privo di un contesto familiare alla nascita o successivamente per gravi motivi, di essere accolto e di crescere all'interno di un nuovo contesto familiare.
Le coppie che desiderano intraprendere un percorso adottivo devono seguire una procedura di adozione, stabilita per legge e gestita dal Servizio Sociale, per poter garantire il diritto del minore ad avere una famiglia che sappia rispondere adeguatamente alle sue caratteristiche e necessità.
Possono essere adottati soltanto le minori o i minori dichiarati adottabili dall'organo competente dello Stato (italiano o estero).

RIVOLTO A:
Possono adottare le famiglie con determinate caratteristiche:

- l'adozione è ammessa solo per le coppie unite in matrimonio da almeno tre anni. Per le coppie di fatto che decidono di sposarsi, gli anni di convivenza varranno come anni di matrimonio. Chi ha più di tre anni di convivenza potrà adottare una bambina o un bambino subito dopo il matrimonio nel caso in cui il Tribunale per i Minorenni accerti la continuità e la stabilità di tale convivenza;

- i coniugi non devono essere separati e tra di loro non deve esserci stata negli ultimi 3 anni una separazione personale neppure di fatto;

- devono essere affettivamente idonei e capaci di educare, istruire e mantenere il minore che intendono adottare;

- tra i genitori adottivi e la bambina o il bambino deve esistere una specifica differenza di età: almeno 18 anni e non più di 45 anni di differenza. In alcuni casi particolari tale limite di età può essere derogato, ad esempio quando l'adozione riguarda un fratello del minore già adottato da quella coppia o quando solo un componente la coppia supera il limite di età in misura non superiore a 10 anni;

COSA OCCORRE:

Le coppie interessate possono rivolgersi al Servizio Sociale del Comune di residenza per iniziare il percorso di informazione, preparazione e indagine sociopsicologica necessario per presentare la dichiarazione di disponibilità al Tribunale per i Minorenni.
Tale indagine, di norma della durata di 4 mesi come stabilisce la legge, prevede una serie di colloqui con gli operatori psico-sociali "che riguardano la capacità di educare il minore, la situazione personale ed economica, la salute, l'ambiente familiare dei richiedenti, i motivi per i quali questi ultimi desiderano adottare minori".
Al termine dei colloqui, la coppia potrà presentare al Tribunale per i Minorenni la domanda di adozione, corredata di tutti i documenti che saranno indicati durante il percorso presso i servizi sociali.

INFORMAZIONI UTILI:

Nell'ambito dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna è presente un'équipe adozioni centralizzata, formata da un assistente sociale e da uno psicologo con specifica esperienza.

Per richiedere informazioni e un primo appuntamento:
Assistente Sociale Equipe Adozioni
Dott.ssa Roberta Tondini
Tel. 0545 38259

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/08/11 15:26:17 GMT+2 ultima modifica 2019-07-22T11:23:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina