Servizi domiciliari

La Regione Emilia Romagna e gli Enti Locali, nell’ottica della valorizzazione di esperienze di altri soggetti privati, promuovono servizi domiciliari organizzati in piccoli gruppi educativi per poter fornire risposte ai bisogni dei bambini e alla richiesta di flessibilità e vicinanza territoriale delle famiglie.

I piccoli gruppi educativi, previsti dalla Legge Regionale 25 Novembre 2016, n. 19 (pdf, 88.3 KB), che  ha ridefinito (abrogando la Legge Regionale n. 1 del 10 gennaio 2000), il Sistema educativo integrato dei servizi per la fascia da 0 a 3 anni, sono un’articolazione del sistema territoriale dei servizi educativi rivolti alla prima infanzia che si basa sull’accoglienza dei bambini all’interno di un piccolo gruppo. Offrono un servizio educativo assimilabile al nido all’interno del quale in un’atmosfera familiare un educatore esperto segue i bambini in attività specifiche di gioco, laboratori e narrazioni.

Questa tipologia di offerta educativa si rivolge ai bambini da zero a tre anni e può accogliere fino ad un massimo di sette bambini in un contesto che può essere la residenza dell’educatore, una struttura dedicata o un luogo di lavoro. Alle famiglie il servizio deve garantire locali e spazi organizzati per l’accoglienza, il gioco, la sicurezza, il riposo, l’igiene personale e la preparazione di pasti.

Per quanto riguarda il personale i requisiti minimi variano in base al numero dei bambini iscritti: nel caso di piccolo gruppo educativo con una frequenza di meno di 5 bambini è richiesta la presenza di un educatore e di un’altra figura (anche senza titolo) reperibile in caso di necessità. Se invece il numero di bambini è da cinque a sette l’educatore deve essere affiancato da un’altra persona per almeno il 50% del tempo di apertura.

Per poter garantire le stesse finalità degli altri servizi educativi del territorio è necessario che il piccolo gruppo sia in rete con altri servizi analoghi attraverso la figura del coordinatore pedagogico.

In attesa dell'approvazione di nuove direttive in materia di requisiti strutturali ed organizzativi dei servizi educativi per la prima infanzia, resta in vigore la deliberazione dell' Assemblea legislativa 25 luglio 2012, n. 85 (pdf, 525.3 KB) (Direttiva in materia di requisiti strutturali ed organizzativi dei servizi educativi per la prima infanzia e relative
norme procedurali. Disciplina dei servizi ricreativi e delle iniziative di conciliazione).

Azioni sul documento

ultima modifica 2019-01-15T14:34:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina