Servizi informativi per famiglie straniere


Sono numerosi i servizi su cui i cittadini stranieri possono contare. I Comuni, ma anche altre agenzie territoriali, hanno uffici informativi che variano di denominazione a seconda delle realtà ed hanno l’obiettivo di aiutare coloro che hanno difficoltà ad orientarsi all’interno della pubblica amministrazione e dei servizi che il territorio offre.

Ci sono poi servizi più specifici dedicati alle famiglie, come i punti d’ascolto per donne straniere, i servizi di sostegno ai genitori per l’iscrizione scolastica dei loro bambini, e altri ancora.

In Emilia-Romagna sono oltre 140 sportelli informativi per stranieri attivati dagli Enti locali (in proprio o in convenzione) nelle diverse province; in questi centri è possibile per esempio ricevere aiuto nella compilazione dei documenti, spiegazioni su dove rivolgersi per ottenere un certificato e essere orientamenti rispetto ai servizi sociali, educativi e sanitari.

La regione Emilia-Romagna, ha avviato un Centro regionale sulle discriminazioni  che si occupa di consulenza e orientamento, di prevenzione delle potenziali situazioni di disparità, di monitoraggio e di sostegno ai progetti e alle azioni volte ad eliminare le condizioni di svantaggio. Il Centro opera attraverso una rete di nodi e sportelli territoriali

A livello nazionale la Direzione generale dell'Immigrazione  del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale ha creato il portale "Integrazione Migranti - Vivere e lavorare in Italia"  con lo scopo di favorire l’accesso a tutti i servizi offerti sul territorio nazionale, assicurando una corretta informazione dei cittadini stranieri quale presupposto per facilitare la loro integrazione nella società italiana.

     

     

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2009/10/30 19:00:00 GMT+2 ultima modifica 2019-01-15T18:13:00+02:00

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?

    Piè di pagina