Scuola primaria

La scuola primaria si pone l'obiettivo di realizzare un modello educativo, didattico, organizzativo che tenga conto di una sostanziale convergenza di intenti tra le famiglie e gli insegnanti, in un rapporto di interazione che coinvolge scuola, agenzie educative, enti, mondo della cultura, mondo del lavoro.

Dal 1° settembre del 1999 l'obbligo scolastico è stato esteso a nove anni a partire dalla scuola primaria: l'iscrizione è obbligatoria e, per quanto riguarda gli istituti statali, completamente gratuita. E' infatti previsto il pagamento di una quota contributiva solo per l'utilizzo della mensa scolastica.

Destinatari

I genitori o i soggetti esercenti la potestà genitoriale sul minore debbono iscrivere alla prima classe della scuola primaria le bambine e i bambini che compiono i sei anni di età entro il 31 dicembre 2018. Gli stessi hanno la facoltà di iscrivere anticipatamente anche coloro che compiono i sei anni di età entro il 30 aprile del 2019. Nei confronti degli alunni "in anticipo", le scuole destinatarie dell'iscrizione debbono assicurare le condizioni idonee per una proficua accoglienza ed un efficace inserimento. Per una scelta meditata e consapevole, i genitori possono avvalersi, a richiesta, anche delle indicazioni e degli orientamenti da parte delle scuole dell'infanzia frequentate dai propri figli.

Iscrizioni

Nel 2014 è stata firmata una Circolare Ministeriale (pdf, 238.5 KB) (pdf, 238.5 KB) che permette alle famiglie adottive di rinviare l’iscrizione alla prima classe primaria per i bambini adottati, che risiedono in Italia da poco tempo, in modo da facilitare  l’apprendimento delle competenze linguistiche e sociali e dare spazio alla costruzione dei legami familiari.

Ogni anno a dicembre il Ministero dell'Istruzione emana una circolare contenente le indicazioni e le modalità per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per
l’anno scolastico successivo.

Per il 2018/2019 consultare il provvedimento deI Miur  (nello specifico la Nota prot. n. 14659 del 13.11.2017 (pdf, 775.9 KB)) con la quale sono disciplinate le operazioni concernenti le “Iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2018/19.

Le iscrizioni per tutte le classi iniziali della scuola primaria si  effettuano on line.  Sono escluse dalla modalità telematica le iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado degli alunni e delle alunne in fase di preadozione. In questi casi si fa riferimento direttamente alla istituzione scolastica prescelta.
Il Ministero ha realizzato una procedura informatica di facile accesso, disponibile sul portale MIUR, per poter effettuare con modalità on line le iscrizioni degli alunni. Le istituzioni scolastiche destinatarie delle domande offriranno un servizio di supporto per le famiglie prive di strumentazione informatica. Per le scuole paritarie la partecipazione al progetto iscrizioni on line è facoltativa.

L'iter per effettuare l’iscrizione on line è il seguente:

  • accedere al sito www.iscrizioni.istruzione.it  ed effettuare la registrazione per ottenere le credenziali di accesso al servizio, attività possibile già dal 9 gennaio 2018.
  • dal 16 gennaio 2018 al 6 febbraio 2018, accedendo con le proprie credenziali è possibile procedere alla compilazione della domanda on line seguendo le indicazioni del sistema.
  • per individuare la scuola d’interesse è possibile consultare il portale del MIUR "Scuola in chiaro"  oppure preventivamente partecipando agli Open Day organizzati dalle singole scuole. Gli  Open day sono visite guidate organizzate dalle singole strutture scolastiche, che permettono alle famiglie di conoscere i persona i luoghi in cui si svolge la vita scolastica, il programma educativo e il personale insegnante. Il periodo di svolgimento di queste iniziate va indicativamente da metà novembre fino a fine gennaio .

Dopo aver completato la compilazione, il sistema restituisce automaticamente una ricevuta di conferma d'invio della domanda. La domanda inoltrata arriva direttamente alla scuola prescelta, che prenderà in carico la domanda confermando l'accettazione  oppure in caso di indisponibilità di posti, indirizzando la famiglia ad altra scuola scelta dal genitore come alternativa. La famiglia riceverà via e-mail tutti gli aggiornamenti sullo stato della domanda sino alla conferma di accettazione finale.

La scelta della scuola può essere effettuata in base alla vicinanza territoriale (scuola del territorio di appartenenza) o anche presso altro plesso scolastico. Le domande di iscrizione sono accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili, sulla base dei criteri stabiliti dai consigli di istituto e resi pubblici prima delle iscrizioni. In considerazione della possibilità che il numero dei posti disponibili sia inferiore al numero delle domande presentate, le famiglie, in sede di iscrizione on line, possono indicare fino ad un massimo di altri due istituti di proprio gradimento.

Iscrizione bambini portatori di handicap

Per l'iscrizione scolastica dei bambini portatori di handicap occorre presentare la certificazione relativa all'handicap, rilasciata dall'Azienda USL di competenza. Tale certificazione che definisce la Diagnosi Funzionale dell'handicap, è necessaria per poter usufruire dell'intervento di un insegnante aggiuntivo di sostegno alla classe in cui il bambino è inserito.

Vaccinazioni

Il  Decreto legge 7 giugno 2017, n. 73 - coordinato con la legge di conversione 31 luglio 2017, n. 119 (pdf, 73.9 KB),  ha esteso da 4 a 10 le vaccinazioni obbligatorie previste per l'iscrizione a scuola per i bambini da 0 a 16 anni. Al momento dell'iscrizione i genitori, secondo la legge nazionale, devono presentare la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie oppure l'esonero, l'omissione o il differimento.
Per semplificare gli adempimenti dei genitori, le Aziende Usl manderanno a chi non è in regola con il calendario vaccinale la prenotazione per completarlo. 
Per chi è in regola, Regione Emilia-Romagna e Ufficio scolastico regionale stanno esaminando modalità semplificate per non gravare sui genitori. Anche la possibilità di trasmettere il certificato vaccinale nel Fascicolo sanitario elettronico.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Ministero dell'Istruzione e il sito della Regione Emilia Romagna

Informazioni territoriali

Entrando nelle Redazioni locali presenti nel menu di sinistra, troverete informazioni sulle strutture presenti nei singoli territori. Inoltre per avere un aggiornamento costante delle attività in essere nei singoli territori, si consiglia la consultazione ed eventualmente l'iscrizione alle Newsletter redatte e curate dalle redazioni locali.

Dal sito dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Emilia Romagna è consultabile l'elenco regionale delle scuole:

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina