Progetti per adolescenti


Sono numerosi i progetti rivolti agli adolescenti, organizzati sia dal pubblico che dall'associazionismo privato e che partono comunque dalla comune ottica di valorizzare e aiutare i giovani, di farli protagonisti di quella vita sociale di cui domani saranno gli attori principali:

  • nei centri aggregativi per adolescenti e preadolescenti i ragazzi possono incontrarsi e svolgere attività a loro congeniali, prima di tutte la musica. I centri svolgono spesso anche attività di doposcuola, di organizzazione di feste, giochi di animazione, attività espressive e manuali.
  • i Laboratori socio-educativi coinvolgono ragazzi dai 10 ai 15 anni e si propongono di fornire un supporto educativo ai giovani e anche alla famiglia e alla scuola, mediante l'aggregazione e la proposta di occasioni per manifestare e rielaborare il proprio vissuto utilizzando tecniche espressive e artistiche
  • i Centri semiresidenziali offrono un servizio educativo a ragazzi con difficoltà di apprendimento e comportamento con l'obiettivo di integrare l'azione educativa e formativa della famiglia
  • i servizi di Consulenza e sostegno per preadolescenti si offrono come consulenza e sostegno educativo e psicologico nei confronti dei ragazzi e delle loro famiglie
  • le Borse Lavoro si collocano fra quei percorsi sperimentali di formazione e inserimento lavorativo, che assecondano le capacità, la creatività e le positive aspirazioni dei giovani soprattutto quelli a rischio di devianza, riducendo il divario di opportunità rispetto ai coetanei inseriti in contesti sociali più favorevoli
  • Prevenzione del bullismo e cyber bullismo , il MIUR attiva annualmente dal 2015 un piano nazionale per la prevenzione del bullismo e del cyber-bullismo a scuola, attraverso l'attivazione di progetti per informare e supportare gli operatori della scuola, i ragazzi e le famiglie. 
    SIC – Safer Internet Centre Italia (Generazioni Connesse), è un è uno dei progetti attivati all'interno del piano annuale nazionale, il quale è cofinanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma “Connecting Europe Facility” (CEF), programma attraverso il quale la Commissione promuove strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, promuovendone un uso positivo e consapevole. Nell'ambito del progetto SIC è stato realizzato un Vademecum per la sicurezza in rete scaricabile in versione pdf ( Vademecum per la sicurezza in rete in formato (pdf, 1.8 MB)) e il sito http://www.generazioniconnesse.it, che nella sezione "Area genitori", contiene materiali e informazioni utili per accompagnare i propri figli verso le infinite possibilità della Rete, aiutandoli a riconoscere ed evitare i rischi.
    La linea di ascolto 1.96.96  e la chat di Telefono Azzurro: servizio di helpline gratuito e sicuro, dedicato ai giovani o ai loro familiari che possono chattare, inviare e-mail o parlare al telefono con professionisti qualificati relativamente a dubbi, domande o problemi legati all'uso delle nuove tecnologie digitali e alla sicurezza online. La Helpline 1.96.96 è attiva 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno; la chat dal lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 22.00 e sabato, domenica dalle 08.00 alle 20.00.
  • Guida al bullo 2.0 (pdf, 1010.1 KB)”, un testo ideato da Future Is Now, un associazione culturale studentesca che ha come obiettivo lo sviluppo e la creazione di progetti  dedicati e realizzati dai giovani per i giovani, con il contributo volontario di esperti. All’interno sono presenti 10 regole per affrontare il bullismo e il cyberbullismo e delle sezioni tematiche dedicate, con suggerimenti giuridici e sociali per affrontare e prevenire situazioni a rischio. La guida è promossa dal progetto Generazioni Connesse.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina