Campo di Educazione Stradale

CHE COS’E’:

il Campo di educazione stradale è caratterizzato dalla presenza di strutture che riproducono una città in miniatura, offrendo molteplici opportunità di apprendimento attraverso esercitazioni finalizzate sia alla conoscenza delle norme del Codice della Strada che alla loro messa in pratica, ma anche all’apprendimento delle regole di comportamento.

E’ stato costruito nel 1986 dall’Amministrazione Comunale, con il contributo dei volontari del centro anziani “La Clessidra”.

RIVOLTO A:

le attività previste all’interno del parco di educazione stradale sono rivolte alle scuole (infanzia, primaria e secondaria) presenti sul territorio e agli adulti.

Per le scuole il parco offre l’opportunità ad ogni bambino, di conoscere la segnaletica stradale, ma anche di esercitarsi all’apprendimento e rispetto delle regole per diventare un utente della strada sicuro e consapevole. Sono previsti due momenti: nel primo momento l’operatore del Centro di Educazione Ambientale spiega ai bambini il significato della segnaletica presente nel parco, mentre successivamente i bambini utilizzando le biciclette percorrono il parco sempre nel rispetto delle regole del codice della strada.

Per le scuole è possibile richiedere la prenotazione dell’attività contattando il CEAS negli orari di servizio.

DOVE ANDARE:

CEAS

piazza Liberazione, 21 Nonantola (MO)    tel  059 546 874  fax 059 896 590

email: ceas@comune.nonantola.mo.it

ORARI: aperto da settembre a luglio  tutti i giorni su prenotazione

SEDE DEL CAMPO DI EDUCAZIONE STRADALE

via Kennedy, 19  Nonantola

COSA OFFRE:

-  percorsi diversificati: viali pedonali, piste ciclabili, sedi stradali;

-  materiale segnaletico fisso e mobile;

-  strutture in muratura per evidenziare i luoghi di indispensabile conoscenza per i cittadini: scuola, municipio, ospedale, chiesa, stazione ferroviaria;

-  biciclette di diverse grandezze con o senza ruotine;

-  divise e giocattoli per le simulazioni (cappelli, palette, taccuini per i vigili, elmetti per gli operai, cappellini per ciclisti, camioncini, palette e secchielli, etc.);

-  schede quiz e schede gioco.

 per far  acquisire:

  • le regole del codice della strada attraverso la sperimentazione di diverse situazioni stradali create all’interno del parco di educazione stradale;
  • la comprensione e il rispetto delle regole di comportamento all’interno di una attività didattica;    
  •  l’uso della bicicletta quale strumento per migliorare le capacità motorie degli alunni;
  •  l’uso della bicicletta quale mezzo di trasporto per abituare gli alunni ad una cultura della mobilità sostenibile;
  • l’educazione dei bambini affinché diventino utenti della strada sicuri e consapevoli;
  • il  corretto uso degli spazi urbani: marciapiede, pista ciclabile e attraversamento pedonale.

 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/06 13:15:00 GMT+2 ultima modifica 2019-11-06T12:11:29+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina