Riconoscimento nascita

DOVE 

  • presso l'Ufficio Stato Civile del Comune di residenza, entro 10 giorni dalla nascita, preferibilmente prima della dimissione della madre. A Piacenza l’Ufficio Stato Civile si trova in V.le Beverora 57, tel. 0523/492511, dal lunedi al venerdi dalle ore 08.30 alle ore 12.30, giovedi pomeriggio anche dalle ore 15.00 alle ore 16.30.
  • presso l’Ospedale dove si è verificato il parto, entro 3 giorni dalla nascita. Per le nascite avvenute nell’Ospedale Guglielmo da Saliceto è possibile rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Presidio Ospedaliero di Piacenza , in Cantone del Cristo n. 40 (I° piano del Polichirurgico), dal lunedi al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, giovedì dalle 13.30 alle 17.00 e sabato dalle  8.30 alle 12.30, tel.0523.303123-21.
  • presso l’Ufficio Stato Civile del Comune dove è avvenuta la nascita, entro 10 giorni dalla nascita, preferibilmente prima della dimissione della madre.

I genitori si devono presentare con un documento d'identità valido (carta d'identità, patente di guida, passaporto) e l'attestato di nascita del nuovo nato rilasciato dall'ostetrica.
E' possibile richiedere mediazione linguistica-culturale telefonando allo 0523.313158.

ULTERIORI INFORMAZIONI
Se i genitori sono coniugati devono presentare la documentazione comprovante il matrimonio. La presentazione di questa documentazione è obbligatoria per i non residenti. Se i genitori coniugati sono stranieri occorre l'atto di matrimonio tradotto e legalizzato. Nel caso che i genitori non siano coniugati, devono presentarsi entrambi con la documentazione richiesta e il neonato prende il cognome del genitore che lo riconosce.
In caso di riconoscimento successivo, cioè dopo che il neonato è già stato riconosciuto solo da uno dei genitori, l'atto di riconoscimento deve essere effettuato sempre all'ufficio di stato civile ma è necessario l'assenso del genitore che ha precedentemente riconosciuto il neonato. Per i cittadini stranieri fa fede la legislazione del paese di appartenenza dei genitori. La mancata iscrizione del neonato entro i 10 giorni, comporta la segnalazione al Procuratore della Repubblica.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/03 12:15:00 GMT+2 ultima modifica 2019-06-03T12:13:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina