Riconoscimento di paternita' o maternita'

 

CHE COS'E'
Il riconoscimento è l'atto con il quale uno od entrambi i genitori si attribuiscono la paternità o maternità di una data persona creando un rapporto giuridico con il figlio riconosciuto.
Ha senso parlare di riconoscimento solo per i figli nati al di fuori del matrimonio, perchè i figli nati da genitori sposati tra loro acquistano questo loro status automaticamente. I figli nati fuori del matrimonio possono essere riconosciuti dalla madre o dal padre o da entrambi, separatamente o congiuntamente, anche se già uniti in matrimonio con un'altra persona

Attenzione! con l'entrata in vigore della nuova Legge n. 219 del 10 dicembre 2012 "Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali" (pdf, 26.5 KB) si è stabilito il superamento di ogni ineguaglianza normativa tra figli legittimi e figli naturali in virtù del principo dell'unicità dello status di figlio. Pertanto i figli nati fuori dal matrimonio sono equiparati a tutti gli effetti ai figli nati in costanza di matrimonio.

COSA OCCORRE
Il riconoscimento di un figlio nato al di fuori di un matrimonio può avvenire sull'atto di nascita al momento della denuncia di nascita. E' necessaria la presenza di entrambi i genitori o del solo che intende riconoscerlo.
Il riconoscimento puo avvenire prima della nascita presso l'ufficiale di stato civile o presso un notaio, oppure successivamenteo alla denuncia di nascita con apposita dichiarazione resa all'ufficiale dello stato civile, al giudice tutelare, in un atto pubblico, in un testamento.
Una volta compiuto, il riconoscimento è irrevocabile.

INFORMAZIONI UTILI
- E' necessario avere 16 anni per riconoscere un figlio; l'atto di riconoscimento può essere effettuato presso l'ufficiale di stato civile dal genitore sedicenne se accompagnato dalla copia autentica del provvedimento giudiziale di autorizzazione.
- Non si può riconoscere un figlio naturale che abbia meno di 14 anni senza il consenso del genitore che lo abbia già riconosciuto; se il figlio ha compiuto i 14 anni, il riconoscimento è ricevuto dall’ufficiale dello stato civile ma non produce effetto senza il suo assenso.
- Il genitore che per primo ha effettuato il riconoscimento dà il cognome al figlio; se effettuato da entrambi i figlio prenderà il cognome del padre.

DOVE ANDARE
Ufficio Stato Civile
Cortile interno di Via S.Manicardi, 39 - Via Tre Febbraio
Per contatti e orari di apertura consulta la rete civica del Comune di Carpi


Azioni sul documento

pubblicato il 2010/07/12 16:10:00 GMT+1 ultima modifica 2017-08-23T13:24:00+01:00 scaduto

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina