Assegno unico e universale per figli a carico (2022)

A CHI E’ RIVOLTO :
A Genitori lavoratori e disoccupati con 1 o più figli minori a carico (a partire dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni di età)
CHE COS’E’:
L’assegno unico e universale 2022
  entrato in vigore ufficialmente il 1 Gennaio 2022  è una misura di sostegno economico per le famiglie introdotta dalla Legge n. 46 del 1° Aprile 2021, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 82 del 06-04-2021.

L’Assegno Unico nasce con l’idea di riordinare, semplificare e potenziare  le  misure  a sostegno dei figli a carico. E’ definito unico perché unifica e sostituisce una serie di misure a sostegno delle famiglie, e universale in quanto sarà progressivamente attribuito a tutte le famiglie con figli a carico.

Nello specifico andrà a sostituire le seguenti misure, che saranno gradualmente soppresse:

  • assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori;
  • assegno di natalità;
  • premio alla nascita;
  • fondo di sostegno alla natalità;
  • detrazioni fiscali previste dall’articolo 12, commi 1, lettera c), e 1-bis, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917;
  • assegno per il nucleo familiare e assegni familiari.

COME FUNZIONA:

L’Assegno Unico e Universale è un sostegno economico alle famiglie che hanno figli a carico a partire dal 7° mese di gravidanza fino al compimento dei 21 anni (al ricorrere di determinate condizioni) e senza limiti di età per i figli disabili.

 UNIVERSALE perché è garantito in misura minima a tutte le famiglie con figli a carico.

 UNICO perché assorbe (dal mese di marzo) le altre misure a sostegno della famiglia, come il bonus premio alla nascita o all’adozione (bonus mamma domani), l’assegno di natalità (bonus bebè), l’assegno al nucleo familiare con almeno tre figli, gli assegni familiari e le detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni. Resta invece valido il bonus asilo nido.

L’importo mensile va da un massimo di 175 euro a figlio per chi ha l’ISEE inferiore a 15mila euro a un minimo di 50 euro a figlio per tutte le famiglie con ISEE pari o sopra i 40mila euro oppure che non presentano l’ISEE.

Dal 1° gennaio 2022 si può presentare la domanda. L’Assegno Unico e Universale è versato per un anno a partire da marzo 2022, fino a febbraio 2023. Presentando la domanda entro il 30 giugno l’assegno è riconosciuto comunque a partire da marzo. Per le domande presentate dopo il 30 giugno, l’assegno spetterà dal mese successivo a quello della domanda. Chi percepisce il reddito di cittadinanza non deve presentare la domanda, l’assegno è versato in automatico sulla carta RdC.

Per maggior informazioni è possibile visitare il sito dedicato all'Assegno Unico: 

https://assegnounicoitalia.it/

DOVE ANDARE:
Presentando domanda sul sito 
https://www.inps.it/prestazioni-servizi/assegno-unico-e-universale-per-i-figli-a-carico
Rivolgendosi al 
contact center: 06164164 mobile | 803164 rete fissa
Tramite patronati.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina