Il diritto ad un periodo di congedo parentale raddoppia in caso di parto gemellare?

Risponde la Redazione Regionale (09.04.2019)

Nel caso di parti plurimi, il periodo di congedo parentale, in base al Decreto Legislativo n. 151 del 26.03.2001 “Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’art. 15 della legge 8 marzo 2000”, spetta in relazione a ciascun bambino,  quindi nel caso di due gemelli il periodo previsto per ogni categoria di lavoratore, viene raddoppiato. Altrettanto sono raddoppiati i riposi per l’allattamento; il padre, però,  non può fruire dei riposi in toto durante il congedo di maternità e/o parentale della madre, ma soltanto le ore aggiuntive possono essere riconosciute al padre anche durante tali periodi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/09 12:30:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-09T11:53:45+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina