Verso sera il mio bambino è agitato, vuole stare sempre attaccato, piange e non appare mai soddisfatto, il seno sembra vuoto, forse non c’è abbastanza latte?

Risponde la Redazione Regionale (11/04/19)

Il seno in allattamento non si svuota mai, ogni volta che il bambino si attacca il corpo della mamma rilascia latte.  Quindi la sensazione di avere il seno “vuoto” può essere ingannevole. Inoltre, in alcuni momenti della giornata il piccolo cerca il seno o il contatto per rilassarsi. Tutti i neonati infatti, presentano una fascia oraria della giornata, tendenzialmente nel pomeriggio, sera o prima parte della notte, in cui sono più reattivi, piangono o si lamentano, e si calmano soltanto in braccio. A volte il pianto diventa acuto e intermittente, piegano ripetutamente le gambe al petto, si inarcano e la pancia diventa tesa. Sono manifestazioni più o meno intense del disagio dovuto all’accumulo di stimoli e tensione della giornata, che a volte si trasformano in vere e proprie coliche gassose. Esse non dipendono infatti dal tipo latte o dal fatto che introducano aria allattando, né dall’alimentazione della mamma, ma semplicemente alla “stanchezza” della giornata. Mano a mano che il processo di adattamento al mondo esterno procede queste manifestazioni si attenuano molto e dopo il terzo mese di vita scompaiono. Può aiutare tenere il bambino a contatto, metterlo a pancia in giù, cullarlo, dormire vicini, in modo da superare più facilmente l’orario difficile.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/11 12:32:13 GMT+2 ultima modifica 2019-04-11T12:32:13+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina