Tutela della salute delle donne immigrate

Nei consultori familiari sono previsti percorsi d’accesso facilitati per le donne migranti.
Le cittadine straniere in possesso di tessera sanitaria possono accedere alle prestazioni consultoriali come previsto per i cittadini italiani.
Le cittadine prive di permesso di soggiorno possono accedere alle prestazioni consultoriali urgenti ed essenziali, anche continuative, in particolare alle prestazioni necessarie alla tutela della gravidanza e della maternità.
Le prestazioni urgenti ed essenziali rese agli stranieri irregolarmente presenti sul territorio italiano sono a pagamento; per lo stato di gravidanza (limitatamente alle prestazioni di cui al D.M. 10.09.98) la cittadina straniera è esonerata dal pagamento del ticket a parità di condizione con le cittadine italiane.
E’ prevista la presenza della mediazione culturale fissa o su richiesta in base alle necessità locali.

DOVE ANDARE
Rivolgersi ai consultori familiari dell’AUSL del Distretto di Vignola:
A Vignola - Via 25 Aprile, 164 - tel. 059 777883
A Castelnuovo R. - Via F. Turati, 10/a - tel. 059 2134123
A Spilamberto - Casa della Salute Via Quartieri, 48 - tel. 059 7574501
A Savignano - Via Gherardi, 1 - tel. 059 777883
A Castelvetro di M. - Via Destro Guerro, 32 - tel. 059 7574821
A Marano s/P. - fa riferimento alla sede di Vignola
A Guiglia - Casa della Salute Via della Repubblica, 30/b - tel. 059 574830
A Zocca - Via M. Tesi, 1676/a - tel. 059 7574763
A Montese - Via Panoramica, 50 - tel. 059 7574791

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/08/11 15:48:31 GMT+2 ultima modifica 2016-12-12T14:27:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina