Congedi parentali facoltativi

CHE COS'E'

Il congedo parentale è un'astensione facoltativa dal lavoro successiva ai mesi di maternità obbligatoria che viene richiesta dalla madre oppure dal padre, per poter seguire il proprio bambino. Il periodo può essere richiesto in modo continuativo, oppure frazionato negli anni, anche intervallato da riprese del lavoro, ma entro i 12 anni di età del figlio. Il congedo, sommando quello della mamma e del papà, è di 10 mesi che possono diventare 11 se il padre ne usufruisce per un periodo, continuativo o frazionato, di almeno tre mesi. .

Nel caso di parto gemellare o di adozione di due bambini il periodo raddoppia.

Il genitore solo, padre o madre, può beneficiare dei congedi parentali per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 10 mesi.

Il congedo parentale è retribuito con un'indennità pari al 30% della retribuzione media giornaliera entro i primi sei anni del bambino. Dai sei agli otto anni la retribuzione al 30% spetta solo sulla base di certi requisiti di reddito. Il congedo richiesto per i figli dagli 8 anni ai 12 non è retribuito.

Per informazioni più dettagliate visitare il sito dell'INPS

DOVE ANDARE

La domanda va presentata in anticipo rispetto all'inizio del periodo di congedo e inoltrata online all'INPS , attraverso il servizio dedicato.  Oppure ci si può rivolgere al Caf più vicino tra quelli presenti nel distretto dell'Appennino Bolognese.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/12/07 11:25:00 GMT+2 ultima modifica 2020-12-07T11:23:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina