Donazione di sangue cordonale

COS'E':
Il sangue che rimane nel cordone ombelicale e nella placenta dopo il parto è ricco di cellule staminali emopoietiche, in grado cioè di generare globuli bianchi, rossi e piastrine, utili alla cura di malattie del sangue e del sistema immunitario, mediante un trapianto. Il prelievo avviene in sala parto, quando il cordone ombelicale è stato reciso. E’ semplice e indolore, senza rischi né sofferenze per neonato e madre. Le informazioni necessarie e la compilazione della scheda che attesta l’idoneità alla donazione sono fruibili presso i Consultori dalla 36ª settimana di gravidanza.

COSA OCCORRE:
Comunicare la propria decisione tra la 36° e la 37° settimana di gravidanza al Consultorio Familiare Pubblico o all'Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale di Lugo (telefono 0545/214440)


DOVE ANDARE:

Consultorio Familiare (pdf61.11 KB)


INFORMAZIONI UTILI:
Questo sangue è ricco di cellule identiche a quelle che si trovano nel midollo osseo (cellule staminali). Possono essere impiegate per la cura di molte gravi malattie, come valida alternativa al trapianto di midollo.

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/08/11 14:27:05 GMT+1 ultima modifica 2017-09-04T11:57:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina