Donazione del sangue cordonale

CHE COS'E':
E' la donazione del sangue che rimane nel cordone ombelicale e nella placenta, dopo la recisione del cordone ombelicale alla nascita. Questo sangue è la terza fonte, dopo il midollo osseo ed il sangue periferico, di cellule staminali emopoietiche, cellule che generano i globuli rossi, bianchi e le piastrine, utili alla cura di malattie del sangue e del sistema immunitario.

 

RIVOLTO A:
Tutte le madri sane, che abbiano sottoscritto il consenso alla donazione e si impegnino a sottoporsi ad un prelievo di sangue al momento del parto e a sei mesi dal parto, per eseguire esami che escludano la presenza di malattie infettive.

 

DOVE ANDARE :
Dipartimento di Fisiopatologia della riproduzione e Ginecologia
Unità Operativa Ginecologia e Ostetricia
Ospedale Infermi Rimini
Viale Settembrini, 2 
Segreteria: tel. 0541/705211
Capo Sala: tel. 0541/705777 fax 0541/705271.
Per avere informazioni ulteriori rivolgersi al proprio ginecologo, agli operatori del reparto di ostetricia e del servizio trasfusionale dell'ospedale, agli ematologi e pediatri esperti in trapianto di cellule staminali emopoietiche.

 

COSA OCCORRE:
Le donne che desiderano donare il sangue del cordone ombelicale possono rivolgersi al reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale, per manifestare la propria volontà alla donazione. La donazione è anonima e gratuita. Le mamme possono comunque anche al momento del parto riconsiderare la loro decisione. L' iter prevede il colloquio della futura mamma con un medico, per verificare che sussistano tutte le condizioni di salute necessarie alla donazione. Al momento del parto viene eseguito un prelievo di sangue alla mamma per gli esami obbligatori per legge (test infettivologici).
Tra i 6 e i 12 mesi, dopo il parto, la mamma e il neonato vengono sottoposti ad ulteriori controlli necessari a confermare definitivamente l' idoneità del sangue prelevato. In particolare per il bambino è prevista una visita pediatrica per escludere la presenza di patologie ereditarie, mentre la mamma è sottoposta nuovamente agli esami del sangue eseguiti al momento del parto.

 

INFORMAZIONI UTILI:
La donazione del sangue cordonale è possibile sia dopo un parto naturale sia dopo un parto cesareo.
Il sangue contenuto nel cordone ombelicale è ricco di cellule identiche a quelle che si trovano nel midollo osseo (cellule staminali), che possono essere impiegate per la cura di gravi malattie, come valida alternativa al trapianto di midollo.








Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/17 01:00:00 GMT+2 ultima modifica 2020-03-17T10:52:52+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina