Congedo parentale (astensione facoltativa dal lavoro)

CHE COS'E':

in seguito alla nascita dei figli, dopo il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro, entrambi i genitori hanno la possibilità di usufruire di un ulteriore periodo di astensione facoltativa, utilizzabile fino al compimento dei dodici anni del figlio.

Il congedo parentale può essere utilizzato anche contemporaneamente dai genitori.

La legge n.228/2012 ha introdotto la possibilità di frazionare ad ore l’utilizzo del congedo parentale, rinviando tuttavia alla contrattazione collettiva di settore il compito di stabilire le modalità di fruizione del congedo su base oraria. Il decreto legge n.80/2015 prevede che i genitori lavoratori dipendenti, in assenza di contrattazione collettiva, anche a livello aziendale, possano usufruire del congedo parentale su base oraria in misura pari alla metà dell’orario medio giornaliero.

 

RIVOLTO A:

- entrambi i genitori, se lavoratori dipendenti, per un periodo complessivo (continuativo o frazionato) di 10 mesi, elevabili a 11 se il padre utilizza 3 mesi consecutivi entro  i 12 anni di vita del figlio (ciascun genitore può usufruire del congedo per un periodo massimo di 6 mesi, all’interno dei dieci mesi complessivi).

- ai lavoratori dipendenti, genitori adottivi o affidatari, il congedo parentale spetta, con le stesse modalità dei genitori naturali indipendentemente dall’età del bambino all’atto dell’adozione o dell’affidamento, entro dodici anni dall’ingresso del minore in famiglia;

- alle lavoratrici autonome per un periodo massimo di 3 mesi nel primo anno di vita del bambino, a condizione che vi sia l’effettiva astensione dell’attività lavorativa. In caso di adozione e affido, i genitori possono usufruire del congedo per un periodo di 3 mesi, entro un anno dall’ingresso del bambino nella famiglia;

- ai genitori lavoratori iscritti alla gestione separata è riconosciuto il congedo parentale per un periodo massimo di 3 mesi nel primo anno di vita del bambino. In caso di adozione e affido, possono usufruire del congedo per un periodo di 3 mesi entro un anno dall’ingresso del bambino nella famiglia, purchè il minore non abbia superato i 12 anni.

COSA OCCORRE:

la domanda deve essere presentata all'INPS telematicamente mediante una delle seguenti modalità.

DOVE ANDARE:

per informazioni è possibile rivolgersi alle Sedi INPS oppure telefonare al Contact Center integrato:  tel 803 164 gratuito da rete fissa o tel 06 164 164 da rete mobile a pagamento, secondo la tariffa del proprio gestore telefonico.

Sede INPS di Modena

viale Reiter, 72   

tel  059 307 011    tel URP 059 307 642      fax 059 307 743

email:  URP.modena@inps.it       PEC: direzione.provinciale.modena@postacert.inps.gov.it

ORARI: da lunedì a venerdì 08.30-11.30

Sede INPS di Carpi

via Remesina Interna, 44

tel 059 6 329 511              

ORARI: dal lunedì al venerdì 8.30-12.30     

CAF CONVENZIONATI DEL TERRITORIO

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina