Indennità per congedo di maternità/paternità per lavoratrici e lavoratori dipendenti e per iscritti alla Gestione Separata

CHE COS’E’: ll congedo di maternità è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alle lavoratrici dipendenti durante la gravidanza e il puerperio.  Il diritto al congedo e alla relativa indennità sono previsti anche in caso di adozione o affidamento di minori.
Il congedo di maternità inizia due mesi prima la data presunta del parto. Il periodo di astensione può riguardare periodi di gestazione antecedente i due mesi qualora sia disposta la sospensione anticipata del lavoro dall'azienda sanitaria locale, se la gravidanza è a rischio, o dalla Direzione territoriale del lavoro se le mansioni sono incompatibili con la gravidanza. Dopo il parto il congedo dura tre mesi e, in caso di parto avvenuto dopo la data presunta, vanno aggiunti i giorni compresi tra la data presunta ed effettiva;
RIVOLTO A: lavoratrici dipendenti, apprendiste, operaie, impiegate, dirigenti con un rapporto di lavoro in corso all'inizio del congedo, disoccupate o sospese, lavoratrici agricole a tempo indeterminato o determinato, lavoratrici addette ai servizi domestici e familiari (colf e badanti), lavoratrici a domicilio, lavoratrici iscritte alla Gestione Separata INPS, lavoratrici dipendenti di amministrazioni pubbliche.
COSA OCCORRE: Le lavoratrici e i lavoratori possono presentare la domanda di congedo di maternità/paternità online all'INPS.
INFORMAZIONI UTILI: tutte le informazioni necessarie alla presentazione della domanda, sono reperibili sul sito delI’Inps

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina