Adozione Nazionale e Internazionale

CHE COS'E':

l’adozione nazionale è la possibilità per i bambini, che si trovano in stato d’abbandono nel territorio italiano e dichiarati adottabili da un Tribunale per i Minorenni, di poter essere adottati da coppie sposate che hanno dato disponibilità all'adozione nazionale.

L’adozione internazionale è la possibilità per i bambini stranieri in stato di abbandono e dichiarati adottabili dall’Autorità di un Paese estero, di essere adottati da coppie sposate che hanno ricevuto l’idoneità all’adozione internazionale.

DOVE ANDARE:

Sportello Adozione dei Comuni dell’Unione del Sorbara

C/O Casa della Salute  “Regina Margherita”

piazza Grazia Deledda Castelfranco Emilia

tel 059 959 244 - 059 959 259 (si accede fissando un appuntamento telefonando nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì 8.30-12.30; martedì pomeriggio 14.30-17.30)

COSA OCCORRE:

la coppia intenzionata ad intraprendere il percorso adottivo si rivolge allo Sportello Adozione per un colloquio informativo con l’Assistente Sociale che fornisce le prime informazioni e illustra il percorso da svolgere per l’adozione.

Il percorso prosegue con la partecipazione ad un corso di informazione e formazione all’adozione, della durata di circa due mesi, al termine del quale viene rilasciato un attestato di partecipazione.

 Successivamente la coppia deve effettuare una visita medica (presso un medico legale dell’AUSL), per richiedere un certificato che attesti lo stato di salute dei coniugi in relazione all’idoneità a svolgere nel tempo le funzioni genitoriali.

Viene svolta, poi,  un’istruttoria con un’assistente sociale e uno psicologo.

Tale percorso prevede generalmente 6/7 incontri, compresa una visita domiciliare, e termina con una relazione che il Servizio Sociale trasmette al Tribunale per i Minorenni dell’Emilia Romagna, competente in merito alla dichiarazione di idoneità all’adozione.

 La coppia raccoglie la documentazione necessaria (di cui verrà data comunicazione durante la fase istruttoria) e presenta a sua volta la domanda presso il Tribunale per i Minorenni dell’Emilia Romagna,  dove verrà fissato loro un colloquio con l’equipe dei giudici onorari del Tribunale stesso.

Per l’adozione nazionale, la domanda presentata è una dichiarazione di disponibilità all’adozione nazionale e ha efficacia tre anni dalla consegna dei documenti. Al termine dei tre anni la domanda decade ed è necessario rivolgersi nuovamente al Servizio Sociale  per iniziare un nuovo iter. E’ facoltà della coppia estendere la disponibilità all’adozione anche ad altri Tribunali per i Minorenni sul territorio italiano.

Per l’adozione internazionale, in seguito al colloquio in Tribunale, valutata l’idoneità della coppia, viene emesso un decreto. I coniugi in possesso del decreto di idoneità devono incaricare, entro un anno,  un Ente Autorizzato a seguire l’adozione internazionale.

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina