Regime patrimoniale dei beni

CHE COS'E':
Il regime patrimoniale tra coniugi può essere di comunione, di separazione e di fondo patrimoniale. In mancanza di diversa convenzione, il regime patrimoniale è quello legale della Comunione dei beni.
I coniugi possono scegliere il regime patrimoniale:
- prima del matrimonio, attraverso una convenzione presso un notaio (la convenzione va consegnata all'ufficio di Stato Civile al momento della celebrazione o della trascrizione del matrimonio)
- al momento della celebrazione del matrimonio, attraverso una dichiarazione fatta davanti al celebrante (Ufficiale di Stato Civile, Parroco o altro ministro di culto)
- dopo il matrimonio, attraverso una convenzione presso un notaio (la convenzione va consegnata all'Ufficio di Stato Civile direttamente dal notaio).


INFORMAZIONI UTILI:
Il regime patrimoniale scelto dai coniugi è indicato nell'estratto riassunto dell'atto di matrimonio, che viene rilasciato dal Comune di residenza se il matrimonio è avvenuto:
1.    nel medesimo territorio comunale
2.    in altro Comune ma è stato trascritto in quello di attuale residenza (l'atto viene trascritto se almeno uno dei coniugi era residente al momento del matrimonio nel Comune a cui si inoltra istanza.)

•    Fanno parte della comunione tutti quei beni che sono stati acquistati congiuntamente o separatamente dai coniugi dopo il matrimonio.
•    Nel caso di separazione legale dei beni, ciascun coniuge rimane titolare esclusivo, non solo dei beni acquistati antecedentemente al matrimonio, ma anche di quelli conseguiti successivamente.

DOVE ANDARE
Vedi riferimenti locali

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/11/04 00:00:00 GMT+1 ultima modifica 2022-11-29T13:00:20+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina