Regime patrimoniale dei beni

COSA OCCORRE
La separazione dei beni può essere dichiarata nell'atto di celebrazione del matrimonio o, dopo il matrimonio, presso un notaio. La coppia che intende scegliere il regime della separazione dei beni deve dichiararlo:

  • all'Ufficiale di Stato Civile, quando si presenta per richiedere le pubblicazioni, oppure durante la celebrazione del matrimonio civile;
  • al parroco, se il matrimonio avviene con rito religioso/concordatario.

Il regime patrimoniale tra coniugi può essere di comunione, di separazione e di fondo patrimoniale. In mancanza di diversa convenzione, il regime patrimoniale è quello legale della Comunione dei beni.

  • Fanno parte della comunione tutti quei beni che sono stati acquistati congiuntamente o separatamente dai coniugi dopo il matrimonio.
  • Nel caso di separazione legale dei beni, ciascun coniuge rimane titolare esclusivo, non solo dei beni acquistati antecedentemente al matrimonio, ma anche di quelli conseguiti successivamente

DOVE
Ufficio Matrimoni, V.le Beverora n.57, Piacenza, tel. 0523.492.541

ULTERIORI INFORMAZIONI
Il Fondo Patrimoniale (art. 167 Codice Civile) consiste nella costituzione di un fondo dove vengono destinati beni immobili, mobili iscritti in pubblici registri (es. auto, imbarcazioni ecc.) e titoli di credito, per far fronte ai bisogni della famiglia.
La proprietà dei beni costituenti il fondo spetta ad entrambi i coniugi salvo che venga stabilito diversamente nell'atto costitutivo. E' bene ricordare che il fondo patrimoniale a favore dei minori rimane anche se i coniugi divorziano, finché il minore non raggiunge la maggiore età.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/05 09:45:00 GMT+2 ultima modifica 2019-06-05T09:41:31+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina