Matrimonio con rito religioso

RIVOLTO A:
I cittadini maggiorenni che intendono contrarre matrimonio con rito religioso che abbia anche il valore civile.

 

COSA OCCORRE:
Certificato di Battesimo, Certificato di Cresima partecipazione ad un corso di preparazione certificato di stato libero Il Parroco della parrocchia di uno dei due nubendi (o un'altro parroco previa autorizzazione), una volta venuto a conoscenza della loro intenzione di sposarsi, provvederà ad istituire la relativa pratica contenente anche una richiesta di Pubblicazioni per l'Ufficio di Stato Civile che dovrà essere consegnata ai Comuni dove risiedono i nubendi. Sarà cura del Parroco esporre invece le pubblicazioni religiose per 8 giorni nelle parrocchie di residenza dei due nubendi. Il matrimonio religioso può essere celebrato nella parrocchia di appartenenza di uno dei due sposi o in quella che diventerà la loro parrocchia o in un’altra chiesa particolarmente significativa per i nubendi. Prima di concedere l'autorizzazione alla celebrazione del matrimonio religioso, la Chiesa richiede di verificare la professione di fede dei due sposi e le basi della loro scelta. Per questo le parrocchie organizzano dei corsi di preparazione al matrimonio la cui frequenza è obbligatoria e gratuita. Gli sposi possono decidere di seguire il corso in una delle parrocchie di provenienza oppure in un altra a scelta. Al termine, viene rilasciato l'attestato di frequenza che rientra tra i documenti necessari per la celebrazione religiosa. Per la cerimonia è necessaria la presenza di testimoni; la legge ne prevede due, ma la tradizione ne concede fino a quattro. I testimoni firmano l'atto di matrimonio insieme agli sposi attribuendo legalità all'evento.

 

INFORMAZIONI UTILI:
Il matrimonio può essere celebrato non prima di 4 e non oltre 180 giorni dall'affissione delle pubblicazioni di matrimonio alla Casa Comunale. Al momento del matrimonio i coniugi possono scegliere il regime della separazione dei beni ed effettuare il riconoscimento di prole agli effetti della legittimazione.

 

DOVE ANDARE:
Parrocchia di residenza di uno dei due sposi. Il procedimento relativo al matrimonio religioso è da concordare con il Parroco a cui si fa richiesta, sia per i Corsi di preparazione e per la Documentazione da presentare, sia per il luogo della celebrazione. Il matrimonio religioso viene celebrato dal Parroco (o Ministro di Culto se acattolico) ed ha effetti civili, in quanto dopo la celebrazione il relativo atto viene trasmesso all'Ufficio di Stato Civile per la trascrizione in appositi registri.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/12/15 01:00:00 GMT+2 ultima modifica 2017-12-15T12:27:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina