Il parto

CHE COS'E':
L’evento del parto è il momento più atteso della gravidanza.
Generalmente, infatti, si tratta di un evento accolto positivamente, tuttavia, affrontare la maternità richiede particolare impegno, dal momento del ricovero a quello delle dimissioni e del ritorno a casa.
In ciascuno dei tre punti nascita si praticano le tecniche e le metodiche non farmacologiche in grado di contenere il dolore in travaglio di parto, quali:

  • Il supporto emotivo strutturato
  • Il movimento e le posizioni
  • Il massaggio e il contatto fisico

In ospedale è possibile scegliere tra:

  • Parto in acqua

Presso i punti nascita di Faenza e Lugo, oltre alle tecniche non farmacologiche sopra indicate, si effettua anche l’immersione in acqua attraverso la vasca.

  • Parto in analgesia

A Ravenna è stato avviato il percorso e l’effettuazione del parto in analgesia epidurale, che si pratica, durante il travaglio da parto, a tutte le gestanti che sottoscrivono un consenso informato a tale procedura.
Sono previsti incontri informativi mensili, nelle sedi di Faenza, Lugo e Ravenna, condotti da:

  • Ostetrica
  • Medico ginecologo
  • Medico anestesista


DOVE ANDARE:
In ogni punto nascita degli ospedali dell'Ausl è attivo 24 ore su 24 il Pronto Soccorso Ostetrico (PSO) e vi accedono, senza dover essere prima accettate dal Pronto Soccorso Centrale, tutte le donne in gravidanza, a qualsiasi settimana di gravidanza.

INFORMAZIONI UTILI:
Per affrontare eventuali complicanze il personale sanitario può ricorrere a questi percorsi di trasporto:

  • Servizio di Trasporto Assistito Materno o trasporto in utero (STAM): il trasporto di donne gravide a rischio verso centri di livello assistenziale idoneo ad affrontare eventuali complicanze legate alla patologia in atto.
  • Servizio di Trasporto Emergenza Neonatale (STEN): il trasporto di emergenza neonatale viene attivato nel momento in cui si presentino dei gravi rischi per la salute del neonato. L’assistenza adeguata del neonato con problemi di adattamento alla nascita prevede la rianimazione e la stabilizzazione in sala parto e quindi il trasporto al centro più idoneo al trattamento della patologia in atto.

Ricordiamo che il parto può avvenire anche in anonimato e che è possibile anche il parto a domicilio, per maggiori informazioni rimandiamo al sito web dell'Azienda AUSL di Ravenna.

Fonte: sito web Azienda USL Ravenna

Azioni sul documento

pubblicato il 2010/12/31 17:50:00 GMT+2 ultima modifica 2020-01-02T10:49:04+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina