Il parto

DOVE ANDARE:
Ospedale Pubblico "Maurizio Bufalini", viale Ghirotti 286. Telefono 0547 352806.

COSA OFFRE:

  • Al parto, compatibile con le condizioni della donna, può assistere il papà o un familiare (le sale travaglio sono singole).
  • Per il contenimento del dolore è possibile affrontare l'esperienza del travaglio parto avvalendosi di tecniche di controllo del dolore farmacologico (partoanalgesia: epidurale) e non farmacologico (ipoalgesia: aromaterapia, massaggi con digitopressione, idropuntura, agopuntura ed utilizzo di tens).
  • Se permangono le condizioni di basso rischio, la donna può assumere la posizione a lei più confortevole, scegliendo di far nascere il proprio bambino in posizione libera: sul letto, sul lettino classico da parto, sullo sgabello olandese, accovacciata su materassini. In questo periodo è garantita l'assistenza continua da parte di una ostetrica.
  • Le donne con condizioni di parto fisiologico, se lo desiderano, possono partorire avvalendosi del metodo Lotus Birth (la pratica di lasciare il cordone ombelicale attaccato al bambino ed alla placenta dopo il parto, senza pinzarlo o reciderlo, permettendo così al cordone ombelicale il tempo di staccarsi dal bambino in modo naturale).
  • Nel reparto di Ostetricia si effettua il rooming in: i bimbi stanno fin da subito in stanza con la loro mamma. Si effettua l'allattamento a richiesta, ossia il bambino viene attaccato al seno materno ogni volta che lo desidera.
  • All'interno del reparto è allestito un piccolo Nido con un fasciatoio dove le neo-mamme possono andare a cambiare i propri figli/e. In questo spazio il personale sanitario sarà a loro disposizione per dare indicazioni sulla medicazione del cordone ombellicale o altro per imparare ad accudire il piccolo. La degenza può durare da due a quattro giorni a seconda dei casi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/11 12:10:00 GMT+2 ultima modifica 2019-06-11T12:07:52+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina