Indennità di maternità

RIVOLTO A:
- Lavoratrici dipendenti del settore privato (operaie, impiegate, apprendiste, dirigenti)
- Lavoratrici autonome, lavoratrici iscritte alla Gestione Separata dell'INPS
- Lavoratrici dipendenti delle amministrazione dello Stato, ad ordinamento autonomo, degli Enti Locali, degli Enti pubblici
- Libere professioniste non iscritte alla gestione separata con apposita cassa previdenziale
- Personale di mare e di volo dipendente da imprese di navigazione marittima o aerea
- Madri la cui attività lavorativa sia cessata o sospesa (con determinati requisiti).

COS'E':

Il congedo di maternità è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alla lavoratrice durante il periodo di gravidanza e puerperio. Durante il periodo di assenza obbligatoria dal lavoro la lavoratrice percepisce un’indennità economica in sostituzione della retribuzione. Il diritto al congedo ed alla relativa indennità spettano anche in caso di adozione o affidamento di minori.
L'indennità di maternità è a carico dell'INPS nel caso di dipendenti del settore privato, a carico del datore di lavoro nel caso di dipendenti pubbliche o a carico della cassa previdenziale a cui è iscritta la dipendente ed è pari all'80% della retribuzione media globale giornaliera percepita nel mese immediatamente precedente il mese di inizio del congedo (o nel caso di disoccupate o sospese, nell'ultimo mese di lavoro). Alcuni contratti collettivi possono disporre l'integrazione al 100% dell'indennità da parte del datore di lavoro.

 

DOVE ANDARE:

Per informazioni è possibile rivolgersi alla sede INPS di Lugo
Piazzale Enzo Ferrari, 1
48022 Lugo RA
Tel. 0545 901811
Email
Pec

Per il Comune di Alfonsine la competenza territoriale è dell'Inps di Ravenna
Via Romolo Gessi, 24
48121 Ravenna
Tel. 0544 548111
Email
Pec

La domanda di maternità (o paternità) deve essere presentata all’Inps telematicamente mediante una delle seguenti modalità:

  • WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto (www.inps.it - Servizi on line);

  • Contact Center integrato – n. 803164 gratuito da rete fissa o n. 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;

  • Patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

 

    INFORMAZIONI UTILI:

    La domanda telematica va inoltrata prima dell’inizio del congedo di maternità ed, in ogni caso, non oltre un anno dalla fine del periodo indennizzabile, pena la prescrizione del diritto all’indennità.
    La lavoratrice è tenuta a comunicare la data di nascita del figlio e le relative generalità entro 30 giorni da parto mediante una delle modalità telematiche sopra indicate.

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2016/08/11 15:26:39 GMT+2 ultima modifica 2018-02-05T13:50:00+02:00

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?

    Piè di pagina