Matrimonio civile

COS'E':
E' il matrimonio celebrato davanti all'Ufficiale di Stato Civile, quindi con rito civile. Il matrimonio verrà assoggettato alle regole espressamente previste dal Codice Civile e dalle leggi speciali, non rivestirà alcun rilievo in ambito religioso e l'autorità competente a dirimere qualsiasi tipo di conflitto sorto sarà quella dei Tribunali Ordinari.

RIVOLTO A:
  • I cittadini maggiorenni che hanno lo stato libero, cioè non sono legati da un precedente matrimonio civile o religioso con effetti civili. Oltre allo stato libero è necessario che le persone che decidono di sposarsi non siano legate da vincoli di parentela, di affinità di adozione e affiliazione nei gradi stabiliti dal Codice Civile
  • I cittadini che hanno compiuto 16 anni; in questo caso è necessaria l'autorizzazione del Tribunale per i Minorenni di Bologna
  • I cittadini già coniugati che hanno ottenuto la cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio.


COSA OCCORRE:

I futuri sposi che intendono contrarre matrimonio con rito civile, devono richiedere la pubblicazione di matrimonio all'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza di uno di essi almeno 1 mese prima della data in cui intendono sposarsi.
La data del matrimonio deve essere concordata con l'Ufficio di Stato Civile del proprio comune e di solito si stabilisce all'atto della pubblicazione di matrimonio.

DOVE ANDARE:

Uffici di Stato Civile dei Comuni (pdf, 62.87 KB)

INFORMAZIONI UTILI:
Un italiano che sposa uno straniero può acquistare la cittadinanza del coniuge se la legislazione del paese di provenienza del coniuge lo consente, pur continuando a mantenere la propria. In questo caso avrà la doppia cittadinanza.

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/08/11 15:26:51 GMT+2 ultima modifica 2017-09-04T10:43:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina