Pubblicazioni di matrimonio

COS'E':
Le pubblicazioni sono un avviso pubblico che la coppia intende sposarsi, esposto in una bacheca o vetrina del comune. Se gli sposi sono residenti in due comuni diversi, l'avviso viene pubblicato in tutte e due le città.

RIVOLTO A:
Coppie maggiorenni. In caso di minore età, è necessario aver compiuto i sedici anni ed aver ottenuto l'autorizzazione del Tribunale per i Minorenni.

COSA OCCORRE:
La pubblicazione deve essere richiesta all'Ufficio di Stato Civile del Comune dove ha la residenza almeno uno dei futuri sposi, anche in caso di matrimonio religioso.
E' importante che almeno uno dei futuri sposi si rivolga personalmente all'Ufficio di Stato Civile, per fornire le informazioni necessarie, con un anticipo di almeno un mese rispetto alla data prevista per il matrimonio.
Completata la raccolta della documentazione necessaria, viene fissato un appuntamento. In tale sede, in caso di matrimonio civile, viene concordata la data del matrimonio e indicata la scelta del regime patrimoniale. 
Il conseguente atto di pubblicazione deve rimanere affisso all'Albo Pretorio del Comune di residenza di entrambi gli sposi per almeno 8 giorni.
Il certificato di eseguite pubblicazioni può essere rilasciato a partire dal quarto giorno successivo all'avvenuta affissione, ed è valido 180 giorni.
La ulteriore documentazione occorrente viene procurata direttamente dall'ufficio di Stato Civile, presso eventuali altri Comuni oppure attraverso l'autocertificazione.
Devono essere invece portati dagli interessati:
- La richiesta di pubblicazione del Parroco o del Ministro di culto, in caso di matrimonio religioso.

Se si intende sposare un cittadino straniero è necessario anche:
- Il nullaosta e l'eventuale atto di nascita del cittadino straniero che intende sposarsi in Italia completo delle generalità del cittadino italiano che si intende sposare (è necessario rivolgersi al proprio Consolato).

DOVE ANDARE:

Uffici di Stato Civile dei Comuni (pdf, 61.4 KB)

INFORMAZIONI UTILI:
Il regime patrimoniale legale tra i coniugi è quello della comunione dei beni.
Gli sposi, al momento della celebrazione del matrimonio, possono scegliere il regime patrimoniale della separazione dei beni.

Azioni sul documento

ultima modifica 2017-09-04T09:47:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina