Pubblicazioni di matrimonio


CHE COS'E'

Per potere celebrare un matrimonio civile e religioso (avente effetti civili), occorre fare richiesta di pubblicazioni presso il Comune ove uno dei due futuri sposi è residente, indipendentemente dal luogo di celebrazione del matrimonio . Le pubblicazioni restano esposte per 8 giorni consecutivi presso l'Albo pretorio. Il matrimonio deve essere celebrato entro 6 mesi (180 gg).

RIVOLTO A

Chi ha i requisiti necessari, previsti dal codice civile, per sposarsi:

  • due persone di diverso sesso, che hanno lo stato libero, cioè non sono legati da un precedente matrimonio civile o religioso con effetti civili o da una precedente unione civile tra persone dello stesso sesso (art. 86 c.c.)
  • non essere interdetti per infermità di mente (art. 85 c.c.)
  • non essere legati da vincoli di parentela, di affinità, di adozione e affiliazione nei gradi stabiliti dal codice civile, salvo autorizzazione del giudice tutelare (art. 87 c.c.)
  • essere maggiorenni o avere almeno 16 anni, se muniti di autorizzazione del Tribunale dei Minorenni (art. 84 c.c.)
  • non essere stati condannati per omicidio consumato o tentato sul coniuge dell'altra persona (art. 88 c.c.)
  • per la donna, non devono essere trascorsi più di trecento giorni dallo scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio (art. 89 c.c.)
  • essere in possesso del “nulla osta” del proprio Stato se si è cittadini non italiani


COSA OCCORRE

Il giorno dell'appuntamento occorre fornire:

  • Copia del documento d'identità in corso di validità degli sposi
  • Richiesta del Ministro di culto ammesso nello Stato per i soli matrimoni da celebrarsi in forma religiosa
  • Modulo di procura: in caso uno dei due sposi non possa presentarsi per le pubblicazioni ha facoltà di compilare la procura a favore dell'altro o di una terza persona. Il modulo di procura deve essere compilato e firmato dallo sposo assente e accompagnato dalla fotocopia della sua carta d'identità
  • Nulla osta del Consolato o Ambasciata estera in Italia per i cittadini stranieri
  • L'autorizzazione del tribunale per i minorenni per i minori tra i 16 e i 18 anni di età
  • L'autorizzazione del tribunale per gli sposi legati da vincoli di parentela e affinità
  • L'autorizzazione del tribunale per le donne che hanno sciolto il vincolo di matrimonio precedente da meno di 300 giorni

Costo:

  • Una marca da bollo da 16 euro se entrambi i nubendi sono residenti nello stesso comune
  • Due marche da bollo da 16 euro se uno dei nubendi è residente in un comune differente


DOVE ANDARE

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/02/04 13:55:00 GMT+2 ultima modifica 2020-02-04T13:53:14+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina