Maternità e lavori a rischio

RIVOLTO A:
Lavoratrici in stato di gravidanza dipendenti sia da impresa privata, sia da Ente Pubblico.

CHE COS'E':
Le lavoratrici madri possono chiedere l'astensione obbligatoria anticipata per i seguenti motivi:

  • In caso di gravi complicanze della gravidanza. Occorre il rilascio, da parte di uno specialista ginecologo, del certificato medico che attesta la maternità a rischio e indica la data dell'ultima mestruazione e la data presunta del parto. 
  • Quando le condizioni di lavoro o ambientali siano pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino (la richiesta può essere fatta anche dal datore di lavoro).

Le future mamme lavoratrici possono richiedere l'interdizione dal lavoro per un periodo post-partum quando svolgono mansioni gravose o pregiudizievoli e non possono essere spostate ad altre attività.

DOVE ANDARE:

In caso di problemi di salute legati all'evoluzione della gravidanza:

  • Consultorio Familiare AUSL, Distretto Cesena Valle Savio
    Piazza A. Magnani, 147 - 47522 Cesena
    Per donne che hanno meno di 19 anni:
    Spazio Giovani: info e prenotazioni lunedì e giovedì dalle 14.30 alle 17.00 Tel 0547 394244
    Per donne che hanno più di 19 anni:
    Consultorio Familiare: info e prenotazioni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 10.30 Tel 0547 394232

In caso di rischi che derivano dalla mansione lavorativa:

  • Direzione Provinciale del Lavoro di Forlì-Cesena
    Via Paradiso, 7/9 - 47121 Forlì
    Tel: 0543 808311
    Riceve su prenotazione
    Orari: dal lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00; martedì e giovedì dalle 15.00 alle17.00


Azioni sul documento

pubblicato il 2020/10/30 11:15:00 GMT+2 ultima modifica 2020-10-30T11:13:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina