Maternità e lavori a rischio

COS’E’:

Le lavoratrici in stato di gravidanza hanno la possibilità di chiedere l'astensione obbligatoria anticipata per i seguenti motivi:

- in caso di gravi complicanze della gravidanza;

- quando le condizioni di lavoro o ambientali o le mansioni siano gravose o pregiudizievoli per la salute della donna o del bambino e le future mamme lavoratrici non possano essere spostate ad altre attività.

RIVOLTO A:

Lavoratrici in stato di gravidanza.

DOVE ANDARE:

In caso di attività lavorativa pericolosa (prima o dopo il parto):

Direzione Provinciale del Lavoro - Servizio Ispezione del Lavoro

Via IV Novembre, 64 – Piacenza

Tel. 0523 339711 - email: ITL.Piacenza@ispettorato.gov.it oppure DTL-PC-URP@lavoro.gov.it.

In caso di gravidanza a rischio per motivi di salute:

AUSL - Segreteria amministrativa dei servizi territoriali

Piazzale Milano, 2 (quarto piano, stanza 4.16) – Piacenza.

Alla domanda deve essere allegato un certificato medico di gravidanza a rischio rilasciato da un ginecologo del Servizio Sanitario Regionale (consultorio o altra struttura AUSL) o libero professionista (convalidato da parte di un medico di struttura pubblica dell'AUSL).

Viene rilasciato un provvedimento in triplice copia: per la lavoratrice, per l'INPS, per il datore di lavoro.

L'AUSL provvede a mandare una copia della domanda all'INPS, la lavoratrice deve portare una copia al datore di lavoro e presentare all'INPS la richiesta dell'indennità di maternità.

Per informazioni sulle modalità di presentazione della domanda clicca qui

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/30 16:56:00 GMT+2 ultima modifica 2021-07-14T10:16:11+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina